Meta vuole sfidare Twitch, arriva la piattaforma Super

A quanto pare TikTok non è l’unica piattaforma che Meta sta cercando di copiare per implementarne le caratteristiche in Facebook e Instagram, la società sarebbe anche al lavoro su una piattaforma streaming destinata a rivaleggiare con Twitch e segretamente in fase di testing.

Il suo nome è Super e secondo Business Insider, gli influencer che Meta ha coinvolto nel progetto hanno già ricevuto una presentazione abbastanza completa di quello che sarà il progetto finale.

Finora non più di 100 creatori hanno utilizzato Super. In una dichiarazione fornita a Business Insider, un portavoce di Meta ha affermato che Super è un prodotto completamente separato e non fa parte delle sue altre piattaforme, come Facebook o Instagram.

Il sito Web di Super è pubblico e può essere visitato all’indirizzo http://super.events. Il piè di pagina del sito Web rileva che il servizio è “di NPE Team di Meta”. NPE sta per New Product Experimentation, il team di sviluppatori di Meta che lavora al lancio di nuove app. Oltre a quel piè di pagina, non sembrano esserci altre menzioni di Meta sul sito Web di Super.

Questa non è la prima volta che Super viene segnalato. Tuttavia, il prodotto è molto diverso da come è stato descritto in un vecchio report di Bloomberg del 2020.

All’epoca, Super veniva presentato come uno “strumento ispirato a Cameo” che avrebbe consentito chiamate simili a FaceTime tra le celebrità ei loro fan. Alcune funzionalità sembrano essere state trasferite, come la possibilità di fare selfie con i creatori. Tuttavia, la piattaforma sembra aver subito una ristrutturazione per assecondare maggiormente Twitch ed entrare in aperta competizione con essa quando sarà il momento.

Sembra che Super consentirà ai creatori di monetizzare i propri stream in modo simile a come funziona Twitch. Gli spettatori possono pagare per funzionalità extra, abbonamenti a più livelli e donazioni al loro creatore preferito. Il creatore riesce a trattenere il 100 percento dei propri guadagni, almeno per ora. Il pitch del progetto evidenzia anche un modello di sponsorizzazione in cui i marchi possono pagare per integrare pesantemente il loro marketing nurante una sessione streaming dei creatori di contenuti.

Super sembra aver integrato layout video specifici direttamente nel suo prodotto, il che significa che i creatori non avrebbero bisogno di troppe conoscenze tecniche o di progettazione grafica per impostare un live streaming adeguatamente appetibile.

Ci sono anche funzionalità integrate che permettono di creare attività specifiche per coinvolgere la community.

Una fonte ha affermato ai microfoni di Business Insider che alcuni influencer sono stati pagati fino a 3.000 dollari per testare Super per 30 minuti.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa