Netflix: i videogiochi inclusi nell’abbonamento non decollano

A quanto pare la diramazione videoludica di Netflix non sta facendo breccia nel pubblico degli abbonati.

Secondo i nuovi dati della società di analisi delle app Apptopia, i giochi mobile di Netflix sono stati riprodotti appena dall’1% degli abbonati iscritti alla piattaforma streaming.

Incluso in ogni abbonamento Netflix, Netflix Games consente agli utenti di giocare a una manciata di giochi sui propri dispositivi mobili. I giochi vengono rilasciati come singole app sull’App Store iOS, mentre il catalogo completo dei giochi, che attualmente conta 24 titoli, viene mantenuto nell’app Netflix.

Netflix Games funziona nello stesso modo in cui opera Apple Arcade, non ci sono pubblicità, costi aggiuntivi o acquisti in-app inclusi nei titoli. Tutto nasce con l’idea che i clienti rimangano coinvolti con il servizio di streaming mentre aspettano nuove puntate di programmi TV e serie ospitate dalla piattaforma.

Ad esempio, Netflix ha collegato molti dei giochi disponibili a programmi popolari, come “Stranger Things: 1984”, “Stranger Things 3: The Game” e un titolo basato sulla popolare “Regina di Scacchi”.

Netflix non si è mai pronunciata sul concreto investimento speso nei giochi, ma la società ha acquisito lo sviluppatore finlandese Next Games per circa 72 milioni di dollari e entro la fine dell’anno la piattaforma prevede di avere fino a 50 giochi nel catalogo.

Nonostante l’investimento di Netflix, tuttavia, è improbabile che gli ultimi dati sul coinvolgimento vengano accolti calorosamente dal colosso, poiché secondo Apptopia meno dell’1% dei 221 milioni di abbonati di Netflix gioca effettivamente ai titoli in catalogo. In totale, secondo quanto riferito, i giochi sono stati scaricati 23,3 milioni di volte e una media di 1,7 milioni di utenti giornalieri, un risultato che è veramente molto al di sotto dello standard dei giochi su mobile.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa