Meizu e Vivo volano alto, basta buchi e Notch, la fotocamera va messa sotto lo schermo

Meizu e Vivo volano alto, basta buchi e Notch, la fotocamera va messa sotto lo schermo

Il 2019 sarà un anno fatto di tanti cambiamenti, una sorta di anno transitorio tra i dispositivi dotati di Notch e quelli dotati di fotocamere anteriori a “scomparsa” in vista nel prossimo futuro di un ulteriore passo in avanti. L’obiettivo è quello di andare ad aumentare al limite del possibile la dimensione dello schermo.

La fotocamera frontale va però messa da qualche parte, oppure potrebbe essere eliminata e per farsi i selfie si potrebbe utilizzare così il modulo fotografico posteriore. A quanto pare c’è chi sta pensando in grande e potrebbe dare un duro K.O. alla concorrenza grazie a questa grandissima rivoluzione.

Si parla della possibilità di inserire la fotocamera al di sotto del display senza perdere quindi il componente. I primi due marchi che dovrebbero presentare uno smartphone con un sistema del genere sono Meizu e Vivo che con il suo Vivo NEX ha già dato una grande lezione di ingegneria a molti concorrenti.

Sarà il 2019 l’anno della rivoluzione per Meizu e Vivo? Secondo noi si, ma non ci resta che aspettare il Mobile World Congress 2019 per scoprire cosa accadrà. Tuttavia con l’arrivo di concorrenti del calibro di Samsung Galaxy S10 è bene inventarsi qualcosa di veramente rivoluzionario.