La Corea vieta i pagamenti interni dagli store a Apple e Google

La Corea vieta i pagamenti interni dagli store a Apple e Google

Sullo sfondo di una guerra legale aperta tra Apple e Epic, ecco arrivare dalla Sud Corea una decisione che per certi versi patteggia per la società guidata da Tim Sweeny.

L’Assemblea Nazionale dello Stato in Sud Corea ha dato la propria approvazione al passaggio di una nuova legge che vieta a Google e Apple di applicazione pagamenti interni ai loro rispettivi store. Cosa significa quindi? Praticamente le due aziende adesso dovranno accettare metodi di pagamenti alternativi e non potranno imporsi neanche sui produttori delle applicazioni che si avvalgono o hanno intenzione di adottare pagamenti per vie alternative.

Questa vicenda tocca da vicino proprio il succitato caso di Apple e Epic Games, con le due aziende in aperta lotta legale in merito all’inserimento di metodi di pagamento alternativi. Si tratta inoltre di una svolta storica in questo panorama, è la prima volta infatti che un paese si impone ad entrambe le aziende con una legge destinata ad alterare gli equilibri economici di Apple e Google in quel preciso mercato.

La legge entrerà ufficialmente in vigore nel momento il cui il presidente Moon Jae-in darà il suo via libera. Non dovrebbero esserci problemi però, dato che il partito del presidente ha sostenuto questa legge.