iTunes resterà ancora operativo su Windows

iTunes resterà ancora operativo su Windows

In occasione del suo keynote al WWDC 2019 di San Francisco, Apple ha annunciato ufficialmente che con l’arrivo del nuovo macOS Catalina ci sarebbe stato anche il congedo definitivo dello storico iTunes, il quale verrà diviso in più applicazioni diverse: Apple Musica, Podcast e TV.

Ciascuna di queste applicazioni permetterà di vivere in maniera più semplice tutti i contenuti desiderati, nonostante molti elementi verranno ripresi proprio dal defunto iTunes, al tramonto dopo ben 18 anni di onorato servizio.

Tuttavia, il pensionamento non sarà totalitario per ora, poiché Apple ha confermato che al momento l’applicazione continuerà ad  essere scaricabile dal Microsoft Store di Windows.

Questo significa quindi che almeno per adesso il servizio non subirà alcuna variazione in termini di suddivisione in più applicazioni, ma continuerà ad operare come uno store unico sul sistema operativo di Microsoft.

Apple non si è voluta neanche sbilanciare sulla durata del supporto che continuerà a ricevere l’applicazione su Windows, ma è doveroso ribadire che iTunes sullo store Microsoft è arrivato solo da qualche anno, quindi risulta molto difficile pensare ad una sua chiusura già da adesso.

La rinascita di iTunes

Quanto alle tre applicazioni, Apple ha già confermato che dall’applicazione TV sarà possibile acquistare e noleggiare i film e le serie TV in catalogo, con supporto già confermato al 4K HDR con HDR10, Dolby Vision e Dolby Atmos.

Tendenzialmente questa divisione dei servizi servirà a spianare la strada all’arrivo di Apple TV+, che sarà disponibile da questo autunno, con supporto già confermato anche per macOS.

Per quanto riguarda Apple Podcast si parla di parco titoli composto da ben 700 mila show diversi, e vista la loro popolarità in forte crescita, la scelta di dare ampio spazio a questo formato con una nuova app dedicata, potrebbe metterli ancora più in risalto.