Huawei: “siamo arrivati al Notch anni prima di Apple”

Huawei: “siamo arrivati al Notch anni prima di Apple”

Siamo tutti quanti convinti che sia Apple ad aver portato la novità del Notch sugli smartphone in questo 2018. Effettivamente, se proprio vogliamo dirla tutta, da quando iPhone X ha introdotto questo tipo di schermo i concorrenti hanno adottato la medesima soluzione.

Che poi sia stata un idea di Apple o meno realizzare uno schermo di questo tipo non lo sappiamo, ma a quanto pare, dalle recenti dichiarazioni di Huawei, non è così.

Huawei pensava al Notch da anni

Il capo mobile della compagnia (Huawei) ha pubblicamente confermato che la casa stava pensando da circa 4 anni alla possibile introduzione del Notch sui propri smartphone. Tuttavia, dopo varie discussioni interne l’idea è stata accantonata.

Tuttavia 3,4 anni fa erano ancora “di moda” gli schermi in 16:9, per cui magari l’introduzione di quella gobba nella parte superiore dello schermo poteva non essere poi così razionale. Huawei ha però confermato che in futuro non si farà più superare da nessuno ed è pronta ad inserire nei suoi futuri prodotti novità di rilievo senza lasciare spazio di manovra alla concorrenza.

Si è trovato poi un po’ di spazio anche per i nuovi nati in casa, parliamo della famiglia P20. Proprio la versione “Twilight” di Huawei P20 Pro è stata presa come esempio. Un certo numero di ingegneri era infatti scettico ad introdurre questo colore. Senza aspettare che la concorrenza facesse di meglio alla fine la società a comunque deciso di inserirlo in catalogo.

Fonte | Forber
Via | PhoneArena