Huawei P11 impara dagli errori del passato, solo memorie UFS 2.1

Huawei P11 impara dagli errori del passato, solo memorie UFS 2.1

Huawei P11 dovrebbe essere un prodotto eccezionale e questa volta non sono previste sorprese spiacevoli per gli utenti. Ricordate la questione delle differenti memorie montate su Huawei P10? La compagnia confermò che a seconda della disponibilità il prodotto poteva esser dotato di memorie differenti che però non intaccavano la velocità del sistema. Questa volta non dovrebbero ricadere nello stesso errore, almeno è ciò che riferisce chinaz.com

Solo componenti di ultima generazione, processore potentissimo, ottimo schermo e sistema a tripla camera posteriore. Queste le novità attese sulla serie P11 che sarà presentata il prossimo 26 febbraio in occasione del Mobile World Congress di Barcellona.

UFS 2.1, solo memorie ultra veloci per i prossimi top gamma

Huawei P10
Huawei P10

Gli ordini dei “vecchi” Huawei P10 sono stati veramente molto elevati. La domanda era così elevata che la compagnia non aveva a disposizione tutte quelle memorie UFS 2.1 per soddisfare tutti. Ecco quindi che dichiarò ufficialmente che:

“Per riuscire a rispondere alla domanda di milioni di unità l’azienda ha fatto ricorso alla pratica standard di utilizzare diversi fornitori fidati per garantire un corretto equilibrio tra prestazioni, qualità e rifornimenti. Affidarsi ad un solo fornitore potrebbe portare a forti rallentamenti per i clienti. Ecco perché abbiamo scelto tra le soluzioni più diffuse presenti sul mercato.”
Huawei P11
Huawei P11

Con Huawei P11 però nessuna brutta sorpresa. Tutti i dispositivi saranno dotati di memorie UFS 2.1 ultra veloci quindi potete star tranquilli. Viene nuovamente confermata poi la presenza di un SoC HiSilicon Kirin 970 e la presenza di un sistema a tripla camera posteriore realizzato ancora una volta in collaborazione con Leica.

[trovaprezzi prodotto=’Huawei P10′]

Non mancheranno naturalmente tantissime altre chicche software per riuscire a dare del filo da torcere a Samsung. La compagnia sudcoreana ha infatti previsto l’introduzione di una camera ad apertura variabile F/1.5 – F/2.4 che dovrebbe fare la differenza. Meno preoccupazioni invece per LG che, attualmente, sembrerebbe essere vicina all’annullamento della presentazione di LG G7.