Honor Magic V: confermato Snapdragon 8 Gen 1

Dopo aver rivelato il nome del suo primo smartphone pieghevole, Honor Magic V, l’azienda ha tenuto una conferenza a porte chiuse per discutere del device e Changan Digital King ha condiviso su weibo una foto scattata in quell’occasione che ritrae una slideshow in cui si parla delle caratteristiche.

Ciò che emerge è la conferma ufficiale che il pieghevole monterà a bordo il nuovo processore Snapdragon 8 Gen 1.

Di recente il CEO di Honor, Zhao Ming, è stato intervistato per parlare di più sull’imminente Honor Magic V. Nella sua intervista afferma che alcuni produttori di telefoni si sono fatti un’idea sbagliata di cosa dovrebbe essere un pieghevole, in quanto un pieghevole dovrebbe essere due dispositivi in uno, non un dispositivo ridotto a un display inutile.

In termini più semplici, pensa che il futuro dei dispositivi pieghevoli siano i design in stile libro pieghevole, come il Samsung Galaxy Z Fold3 e l’Oppo Find N, a differenza dei design a conchiglia del telefono a conchiglia del Samsung Galaxy Z Flip3 e del neo-annunciato Huawei P50 Pocket.

Il nuovo processore Snapdragon

Questo nuovo processore apporta diversi miglioramenti su tutta la linea, a partire dalla presenza di una nuova architettura innovativa a 4 nm. L’annuncio conferma anche che i primi smartphone disponibili in commercio con il nuovo chip arriveranno sul mercato entro la fine dell’anno.

Dal punto di vista tecnico il processore monta una CPU octa core caratterizzata dalla presenza di un nuovo core Prime basato su Cortex-X2 con frequenza operativa di 3 GHz e 1 MB di cache L2 dedicata. Abbiamo inoltre tre Performance Core che operano a 2.5 GHz e 4 Efficiency Core a 1.8 GHz, affiancati da 6MB di cache L3 condivisa.

Ora la prossima grande novità riguarda la GPU. Il nuovo chipset ha introdotto la nuova GPU Adreno 730 con un aumento delle prestazioni del 30% e un risparmio energetico fino al 25 grazie alla sua nuova architettura. Qualcomm ha sviluppato tre funzionalità: Elite Gaming, una delle quali consentirà agli sviluppatori di trovare un equilibrio tra prestazioni ed efficienza energetica; l’Adreno Frame Motion Engine consente alla GPU di eseguire il rendering di un gioco al doppio del frame rate utilizzando la stessa quantità di energia. In alternativa, può mantenere lo stesso FPS riducendo della metà l’assorbimento di potenza.

Fonte

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa

h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }