HarmonyOS 2.0 potrebbe arrivare a giugno, ma non su smartphone

HarmonyOS 2.0 potrebbe essere molto vicino e stando alle ultime indiscrezioni dei leaker cinesi che circolano su Weibo, il sistema operativo sviluppato da Huawei per rinmpiazzare Android dovrebbe finalmente far capolino sul mercato nel mese di giugno.

Un debutto che, a discapito di quelli che tu ipotizzavamo, non dovrebbe avvenire su smartphone, ma su due specifiche tipologie di device, due tablet e due smartwatch:

  • Huawei MatePad 2 (nome in codice “Marx 2”)
  • Huawei MatePad 2 Pro (nome in codice “Wagner”)
  • Huawei Watch 3
  • Huawei Watch 3 Pro

La presentazione sarebbe fissata per il 2 giugno, ma la disponibilità vera e propria del sistema operativo avverrà il10 giugno. Queste date e questi device al momento dovrebbero far riferimento solo al mercato cinese.

Le indiscrezioni svelano anche qualche dettaglio sui device in questione, tutti e quattro inediti: I due tablet dovrebbero avere yb display da 12,2 e 12,9 (o 12,6, ci sono voci discordanti) pollici di diagonale.A bordo dovrebbero esserci i SoC HiSilicon Kirin 9000.

Fino ad oggi abbiamo sempre dato per scontato che HarmonyOS avrebbe esordito sulla nuova serie P50, di cui ormai si sono perse le tracce da tempo, ma che potrebbero arrivare sempre a giugno.

In una nuova conferenza online tenuta nelle settimane scorse, l’azienda ha annunciato di aver alzato le stime iniziali sulla distribuzione del suo sistema operativo, puntando a 300 milioni di dispositivi raggiunti entro dicembre 2021, di cui almeno 200 saranno smartphone.

Il punto di forza del nuovo HarmonyOS è rappresentato dal completo supporto alle applicazioni native per Android, oltre a quelle proprietarie sviluppate per il nuovo OS da Huawei. L’obiettivo è quindi quello di offrire una compatibilità totale per garantire un passaggio morbido tra i due sistemi operativi. Huawei dal canto suo al momento non ha ancora voluto confermare o meno se il suo HarmonyOS soppianterà definitivamente Android, ma è chiaro che l’azienda sta muovendo con l’obiettivo di essere indipendente e aggirare il ban emesso degli Stati Uniti.

Nelle settimane scorse è anche apparsa su YouTube una build del sistema operativo per Mate X2, il pieghevole di Huawei, l’ultima proposta del produttore cinese lanciata di recente sul mercato e potenzialmente anche l’ultima ad avere nativamente a bordo un sistema operativo Android 11.

Come possiamo notare, l’interfaccia è stata pesantemente influenzata tanto da Android che da iOS con le icone app disposte in varie pagine della Home e una colonna laterale che raccoglie i widget; tante influenze evidenti dal sistema operativo della Mela. L’ispirazione ad Android invece si fa più palpabile quando si analizza la barra e la tendina delle notifiche e le gesture. Permangono inoltre dei dubbi: l’interfaccia di HarmonyOS 2.0 che abbiamo visto è stata personalizzata per sfruttare le caratteristiche uniche dei pieghevoli, oppure si tratta di una build standard che vedremo di norma su tutti gli smartphone futuri?

Ultimi Articoli

Related articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui