Microsoft avvia i festeggiamenti per i 20 anni di Halo e Xbox

Con una comunicazione diffusa nelle scorse ore, Microsoft ha annunciato l’inizio delle celebrazioni per il 20° anniversario di Xbox, che culminerà a novembre 2021.

Un momento di gioia e di celebrazioni che Xbox desidera condividere con tutti i fan, che potranno partecipare alla festa “virtuale” postando sui loro social media i ricordi e le storie più belle che li legano a Xbox usando l’hashtag #Xbox20

In più, sul Microsoft Store è stata lanciata una nuova sezione temporanea con una raccolta dei giochi che hanno segnato la storia di Xbox, con tanto di sconti su alcune produzioni. Microsoft inoltre invita tutti gli appassionati ad iscriversi a Xbox FanFest, una serie di manifestazioni che combinano eventi fisici e digitali esclusivi, contenuti, lotterie, merchandising e molto altro che guardano all’intero mondo Xbox e la sua community di videogiocatori.

Per l’occasione è stato rilasciato anche un teaser che ripercorre il meglio della storia di Xbox, con la prima console della famiglia lanciata sul mercato nel lontano 15 novembre 2001, accompagnata dall’iconico Halo: Combat Evolved.

Il debutto della prima Xbox

Xbox venne lanciata per la prima volta il 15 novembre 2001. In quel periodo la console era tecnicamente più potente rispetto alle sue concorrenti, con un processore Intel Pentium III a 733 MHz, unità che poteva essere trovata su un comune PC. Era nota anche per le sue dimensioni e il suo peso simile a quello di un PC ed è stata la prima console a disporre di un disco rigido incorporato.

La vera rivoluzione arrivò però nel 2002 quando Microsoft lanciò Xbox Live, un servizio di gioco online a pagamento che permise agli abbonati di scaricare nuovi contenuti e connettersi con altri giocatori attraverso una connessione a banda larga. A differenza dei servizi online di SEGA e Sony, connettersi ad Xbox Live era possibile tramite una porta Ethernet integrata direttamente nella console dal principio. Il servizio diede a Microsoft un punto di forza nei giochi online e avrebbe aiutato Xbox a diventare una concorrente importante nella sesta generazione di console. La popolarità di titoli di successo come Halo 2 di Bungie Studios contribuì alla diffusione dei giochi online su console, in particolare gli sparatutto in prima persona.

Dal punto di vista del successo commerciale, Xbox riuscì a battere altri concorrenti che a suo tempo incorserò in altrettante difficoltà, come GameCube e Dreamcast, ma non riuscì mai a superare il cavallo di battaglia per eccellenza rappresentato da Sony, ovvero PlayStation 2, che sarebbe arrivata a vendere oltre 100 milioni di unità entro il 2005.

 

Ultimi Articoli

Related articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui