Google Pay: al via l’integrazione con Gmail

Google Pay: al via l’integrazione con Gmail

Google Pay, il servizio di portafoglio e pagamenti virtuale creato da Google, si aggiorna su Android apportando una serie di importanti novità che comprendono l’integrazione di Gmail.

A partire dall’aggiornamento 2.86, Google Pay permetterà di sincronizzare automaticamente carte fedeltà, biglietti e offerte inviate alla casella di posta elettronica.

Cosa comporta l’integrazione tra Gmail e Google Pay?

Google Pay può aiutarti a trovare coupon e carte d’imbarco inviate alla tua casella di posta. Non riceverai altre offerte, sarà solo più semplice utilizzarle e potrai cambiare l’impostazione in qualsiasi momento.

Per poter sfruttare le nuove funzionalità di Google Pay e integrare Gmail bisognerà disporre dei seguenti requisiti:

Scaricare l’ultima versione 2.86 o superiore di Google Pay per i dispositivi Android, dopodiché è necessario recarsi nelle impostazioni dell’Applicazione, accedere alla voce “Generali” e attivare l’opzione “Importa da Gmail”.

Terminato il processo, Gmail inizierà l’importazione dei dati inserendoli all’interno della sezione Pass. Per chi non la conoscesse, questa  voce è accessibile dalla barra di navigazione inferiore di Gmail. Una volta concluso tutto, la spinta “Importa da Gmail” presente su Google Pay verrà disattivata.

Si tratta insomma di un grande passo verso la trasformazione di Google Pay in un punto di riferimento per tantissimi consumatori. Difficilmente riuscirà ad imporsi come un servizio di punta per i pagamenti virtuali, ma è indubbio l’impegno profuso da Google per migliorare l’applicazione, il cui utilizzo è ancora oggi bloccato in alcuni paesi.

Fonte