Galaxy S9, nessuna rivoluzione per lo sblocco tramite impronte digitali

Galaxy S9, nessuna rivoluzione per lo sblocco tramite impronte digitali

Samsung ha mestamente rinunciato all’idea di incorporare il lettore di impronte digitali sotto il display del prossimo Galaxy S9. Una evenienza quest’ultima più volte chiacchierata in rete e smentita adesso definitivamente da una recente pubblicazione di un sito web sudafricano. La scelta pare esser definitiva ed irremovibile, a tal punto che il gigante di Seoul avrebbe già finalizzato quella che sarà la scheda tecnica dei suoi prossimi smartphone Android top di gamma. La notizia non stupisce, ad ogni modo, visto che su tal fronte si era già mossa qualche indiscrezione di fine ottobre.

Nessuna rivoluzione, dunque, bensì una conferma del lavoro messo a punto quest’anno. Alla stregua dei comunque apprezzati predecessori, i nuovi Galaxy S9 e Galaxy S9 + ripiegheranno su un lettore di impronte digitali collocato nella parte posteriore di ambedue gli smartphone. Una soluzione per certi versi scomoda, vuoi per il posizionamento poco confortevole del sensore e, soprattutto, per la sua prossimità al comparto fotografico, con l’evidentissimo rischio di toccare accidentalmente le lenti nei casi.

Ed è su questo fronte che Samsung avrebbe prestato particolare attenzione, nel tentativo di assecondare le richieste dei consumatori. Secondo quanto riportato infatti dalla fonte in questione, Galaxy S9 e S9 + metteranno in mostra uno sblocco tramite lettore di impronte digitali molto più comodo degli attuali modelli in commercio: Samsung avrebbe infatti vagliato l’opportunità di riposizionare il sensore, spostandolo – aggiungeremmo noi – un po’ più in basso rispetto all’attuale collocazione e magari distanziandolo dal modulo fotografico. Certo, bisognerà vedere quale sarà il risultato finale in termini di estetica, ma a questo punto la praticità potrebbe essere un ingrediente portante dei nuovi smartphone top di gamma di Samsung.

Non ci sono voci, per il resto, sulle altre componentistiche hardware, così come sulla data di uscita, che resta ancorata ad inizio 2018: secondo la fonte sudafricana, Samsung ha già avviato con successo la produzione pilota di Galaxy S9 e Galaxy S9 + e la loro produzione di massa inizierà a prender piede già a dicembre.