Galaxy S10 e la filosofia di Samsung: in arrivo il vero borderless nel settore telefonia

Samsung è sempre stata contro il Notch e più volte attraverso vari spot televisivi ha preso in giro la soluzione portata avanti da Apple e copiata da tantissimi produttori di telefonia. Sono ormai un paio di anni che i produttori cercano costantemente di realizzare un prodotto davvero borderless, ovvero dotato di schermo che va a catturare l’intero pannello senza spazi inutili. Purtroppo nessuno ci è riuscito davvero ed Apple con questa soluzione ci si è avvicinata parecchio. Grazie al Notch è stato possibile raggruppare tutti i vari sensori in un unico punto andando quindi a liberare spazio utile per ampliare lo schermo. Nel corso del Samsung OLED Forum in cina la compagnia sudcoreana ha però mostrato un nuovo tipo di schermo presentandolo come la vera rivoluzione de reparto mobile.

nuovo pannello rivoluzionario

Questo nuovo schermo sarebbe dotato di una particolare tecnologia che permetterebbe non solo di trasmettere il suono direttamente dal pannello, ma di nascondere tutti i vari sensori al di sotto dello stesso pannello. Come ben visibile dall’immagine sopra inserita possiamo vedere le varie funzionalità di questo pannello descritte brevemente nell’immagine riepilogativa. Niente bordi superiori ed inferiori, nessun Notch o foro, la fotocamera, il sensore di prossimità e tutto il resto sono posizionati dietro lo schermo. Samsung Galaxy S10 presenterà poi anche un lettore di impronte a schermo ovviamente alloggiato nella parte inferiore del pannello. Il risultato di questo mix di tecnologia sarebbe un dispositivo in grado di ospitare un pannello senza bordi e senza alcun tipo di compromesso.

Samsung Galaxy S10 Exynos 9820

Insomma, sarebbe davvero una rivoluzione e probabilmente Samsung riuscirebbe a tornare in cima alla lista dei produttori più apprezzati. Ormai Apple con la sua tacca ha fatto scalpore e soltanto qualcosa di questo tipo sarebbe in grado di rovesciare la situazione riportando Apple ad “inseguire”. Unico dubbio rimane il lettore facciale 3D, un tipo di tecnologia che probabilmente non prenderebbe piede con pannelli di questo tipo. Avendo però su Samsung Galaxy S10 un lettore di impronte a schermo chi si preoccuperebbe di dettagli del genere… giusto?

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa