Galaxy Note 4 è il primo telefono con sensore UV per proteggergi dal sole

Galaxy Note 4 è il primo telefono con sensore UV per proteggergi dal sole

Samsung è salita sul palco per svelare un Galaxy Note 4 davvero molto interessante e che potrebbe essere considerato un telefono con degli approcci più audaci nella storia degli smartphone, almeno fino ad ora. Lo smartphone mostra l’ultima e più grande tecnologia mobile del momento, come uno schermo da 5.7 Quad HD Super AMOLED, un processore Snapdragon 805, e una fotocamera da 16 MP con stabilizzazione ottica dell’immagine, oltre ad un nuovo design con telaio in acciaio, proprio come il Galaxy Alpha.

Per quanto riguarda i sensori a bordo, Samsung offre qualcosa di completamente nuovo ai possessori di Note 4, cioè un sensore UV, per la prima volta su un dispositivo mobile. Viene aggiunta alla già enorme presenza di sensori mobili e biometrici, come uno scanner di impronte digitali e il sensore per la frequenza cardiaca (migliorato rispetto a Galaxy S5). Il sensore UV sarà utilizzato per misurare la radiazione ultravioletta del sole, ed è stato incorporato per impedire agli utenti di bruciarsi mentre prendono il sole, evitando rughe premature irritazioni solari, oltre ad aumentare il rischio di melanomi.

Ci sono cinque livelli di indice per il sensore UV: basso, moderato, alto, molto alto ed Extreme, e l’applicazione S Salute ci darà i consigli per l’esposizione al sole per la nostra abbronzatura, in base al luogo e al tempo che si utilizza il sensore per misurare il valore di radiazioni. Per far si che la misurazione avvenga, si dovrà mantenere un angolo di elevazione di 60 gradi rispetto al sole con la parte posteriore del sensore.

Cosa ne pensate? Potrebbe essere una funzione utile?