Fastweb rivede la quantità di giga della sua tariffa mobile

Fastweb rivede la quantità di giga della sua tariffa mobile

Come molti di voi probabilmente ricorderanno, all’inizio di Luglio Fastweb annunciò una rivisitazione al proprio listino delle offerte telefoniche mobile, riducendo il tutto ad una singola tariffa che fosse capace di accontentare tutti.

Nelle scorse ore tuttavia c’è stato un cambio inaspettato in quella tariffa, che pur proponendo ancora un costo mensile di 9,95 Euro, ha visto una revisione al ribasso del piano dati per la navigazione su internet, passando dai 50 Gb iniziali, a 30.

Per quanto riguarda il resto, il pacchetto continua a proporre i medesimi contenuti: minuti di chiamate illimitati verso tutti, 100 SMS, e un traffico dati che ora è di 30 GB di traffico dati, che ricordiamo essere essere appoggiato alla rete TIM.

Si tratta di una scelta che desta non poche perplessità, e che va in un certo senso a sminuire quel buon bilanciamento fatto di qualità/prezzo istituito dall’operatore lo scorso Luglio.

Come le precedenti promozioni già proposte in passato da Fastweb nell’ambito della telefonia mobile, gli utenti che sottoscrivano l’abbonamento potranno sfruttare anche la rete Wi-Fi di Fastweb, che vanta attualmente oltre un milione di punti di accesso in Italia, con la possibilità di navigare gratuitamente in Wi-Fi anche fuori casa in totale sicurezza.

In più Fastweb permette agli utenti di provare gratuitamente la promozione per il primo mese, di conseguenza è possibile richiedere la SIM e attivare l’offerta senza alcun costo aggiuntivo, con la possibilità di annullare la sottoscrizione senza sottostare a vincoli di alcun tipo.

Fastweb diventa quinto operatore italiano

Ricordiamo che questa strategia della singola offerta rientra in un piano a lungo termine dovuto anche al passaggio di Fastweb da MNVO a MNO, che gli garantirà una propria infrastruttura di rete svincolata da qualsiasi altro competitor sul mercato. Fastweb andrà quindi ad affiancare TIM, Vodafone, Iliad e WindTre, diventando a tutti gli effetti il quinto operatore italiano.

A partire dal prossimo anno inoltre, l’operatore potrebbe già lanciare sulla propria infrastruttura anche la rete di nuova generazione 5G, e questo sarà possibile grazie al pacchetto di 200 Mhz in banda 26GHz acquisiti durante l’asta 5G, che andranno a sommarsi ai 40 Mhz prelevati da Tiscali.

Inoltre, grazie all’accordo stipulato con Wind Tre, questa fornirà progressivamente a Fastweb servizi di roaming sulla propria rete (4G e tecnologie precedenti) che così estenderà a livello nazionale la copertura dei propri servizi mobili. E da parte sua Fastweb fornirà a Wind Tre l’accesso wholesale alla propria rete Ftth e Fttc,

E’ molto probabile che assisteremo a delle novità, nel prossimo futuro, sulle strategie dell’operatore telefonico. Siamo certi che la scelta di ridurre il quantitativo di Giga desterà non poco clamore.

Fonte

Commenti Facebook