ColorOS 11: Oppo svela la roadmap di luglio

ColorOS 11: Oppo svela la roadmap di luglio

Oppo ha diffuso in queste ore la roadmap aggiornata con i dispositivi che riceveranno nel corso del mese di luglio l’aggiornamento a ColoroOS 11, l’interfaccia proprietaria del produttore che si basa su Android 11.

  • Find X2 Pro Automobili Lamborghini Edition (tutti i mercati)
  • Find X2 (Spagna, Svizzera, Olanda, Turchia, Ucraina, Romania, Asia)
  • Reno4 Pro 4G (Ucraina, Turchia, Asia)
  • Reno4 4G (Polonia, Turchia, Asia)
  • Reno4 F (tutti i mercati)
  • Reno4 Lite (Turchia, Ucraina, Polonia, Romania, Moldavia, Asia)
  • Reno3 Pro 5G (tutti i mercati)
  • Reno3 Pro 4G (Turchia, Ucraina, Romania, Polonia, Russia, Asia)
  • Reno3 4G (Turchia, Polonia, Ucraina, Russia, Asia)
  • Reno3 A (tutti i mercati)
  • Reno2 (tutti i mercati)
  • Reno2 Z (tutti i mercati)
  • Reno2 F (tutti i mercati)
  • Reno 10X Zoom (tutti i mercati)
  • Reno Z (tutti i mercati)
  • F17 Pro (tutti i mercati)
  • F17 (tutti i mercati)
  • F15 (tutti i mercati)
  • F11 Pro Marvel’s Avengers Limited Edition (tutti i mercati)
  • F11 Pro (tutti i mercati)
  • F11 (tutti i mercati)
  • A93 (tutti i mercati)
  • A92 (tutti i mercati)
  • A91 (Kazakistan, Russia, Ucraina, Germania, Portogallo, Regno Unito, Asia)
  • A73 5G (tutti i mercati)
  • A73 (Belgio, Germania, Italia, Spagna)
  • A72 (Polonia, Russia, Romania, Turchia, Ucraina, Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Portogallo, Spagna, Olanda, Regno Unito, Asia)
  • A53 (India, Indonesia)
  • A52 (Polonia, Russia, Turchia, Ucraina, Belgio, Germania, Italia, Spagna, Olanda, Asia)
  • A9 2020 (tutti i mercati)
  • A9 (tutti i mercati)
  • A5 2020 (tutti i mercati)

I device che invece stanno già ricevendo l’update basato su Android 11 sono i Find X2 Pro, Find X2 Neo, Find X2 Lite, Reno4 Pro 5G, il Reno4 5G, il Reno4 Z 5G, e l’A72.

Le novità di ColorOS 11

Privacy e Personalizzazione

Tra le novità proposte da Oppo nella sua ColorOS 11 troviamo il nuovo Private System, che duplica le applicazioni e i dati creando una copia indipendente del sistema originale. Questa feature è accessibile unicamente con l’impronta digitale o con una password dedicata.

E’ stata poi introdotta anche una nuova funzione di auto-reset delle autorizzazioni, che le riporta ai valori predefiniti quando l’applicazione non viene utilizzata per molto tempo. E’ stata poi introdotta una nuova scorciatoia per App Lock, che permette agli utenti di bloccare le applicazioni tramite password, impronta digitale o riconoscimento facciale.

Anche l’ambito della personalizzazione gode di alcune novità: arriva infatti la Dark Mode, la possibilità di personalizzare l’Always On Display con temi, foto e icone. Oppo Relax 2.0 invece permette di creare il proprio mix di suoni.

Risparmio energetico

Nell’ottica di un risparmio energetico arriva Super Power Saving Mode, che permette all’utente di scegliere sei applicazioni da attivare e utilizzare quando la batteria è in procinto di scaricarsi. La funzione Battery Guard permetterà adesso di regolare la ricarica della batteria, con la possibilità di impostare i tempi di ricarica a seconda delle esigenze dell’utente.

Per gli amanti del multitasking arriva Flex drop, con cui sarà possibile riprodurre guardare video e testo allo stesso tempo e di passare da un dispositivo connesso all’altro attraverso un semplice menù, senza dover scaricare nuove app.

Ottimizzazioni

Queste novità proposte dal produttore rientrano in un quadro più grande che risponde anche alla parola “ottimizzazione”. Nello specifico questa nuova versione dell’interfaccia godrà di una serie di ottimizzazioni software che permetteranno di ridurre il consumo della RAM del 45% e migliora tasso di risposta del 32%, mentre il frame rate sarà incrementato del 17%. Questi miglioramenti prestazionali saranno possibili grazie all’AI App preloading, che permette di apprendere il comportamento dell’utente e precaricare le app più utilizzate riducendo i tempi. A questo lavoro di ottimizzazione si affianca anche SuperTouch, il quale riconosce gli scenari utente e riesce così a ottimizzare la velocità di risposta al tocco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.