Che fine ha fatto il Surface Neo di Microsoft?

Che fine ha fatto il Surface Neo di Microsoft?

Prosegue il grande mistero di Surface Neo, il pieghevole di Microsoft, che tutti ci aspettavamo fosse presentato in occasione di qualche evento estivo dopo una serie di posticipi.

E invece, giunti al mese di ottobre, ancora permangono i misteri sul futuro del pieghevole, e adesso più che mai dopo la rimozione del dispositivo dal sito ufficiale di Microsoft.

La pagina è in teoria ancora disponibile nei sistemi di ricerca del sito, tuttavia cliccandoci sopra si viene reindirizzati su una pagina generica che non contiene alcun riferimento a Surface Nero.

Microsoft in passato aveva affermato di aver sospeso i lavori sul progetto, ma le sue riapparizioni in tempi recenti avevano suggerito un suo possibile ritorno in pompa magna in qualche evento.

Le caratteristiche di Surface Neo

Il device è composto da due schermi unificati da 9 pollici ciascuno collegati tra loro da una cerniera capace di roteare fino a 360 gradi. Sotto la scocca troviamo un processore custom Intel Lakefield, mentre tra le altre feature troviamo già la conferma della presenza di una tastiera Bluetooth che si sovrappone parzialmente ad uno dei due display.

Una volta aperto interamente, i due display compongono uno schermo unico da 13 pollici circa, mentre in termini di spessore si parla di ben 5,6 millimetri, a riconferma di ciò infatti, lo schermo LCD sarà il più sottile mai realizzato, e si caratterizzerà per una copertura in Gorilla Glass.

Per l’utilizzo su doppio schermo Microsoft ha sviluppato una nuova versione del suo sistema operativo, denominata Windows 10X. Con questa versione dell’OS gli utenti avranno la possibilità di lanciare due app (una per ogni schermo), mentre in termini di supporto vero e proprio, Microsoft conferma la piena compatibilità con Office e le classiche app di Windows.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.