Apple Arcade: servizio in difficoltà? Diversi progetti sarebbero stati cancellati

Apple Arcade: servizio in difficoltà? Diversi progetti sarebbero stati cancellati

Apple Arcade, il servizio in abbonamento che propone un catalogo di produzioni videoludiche esclusive (e non solo) per i device della casa di Cupertino, starebbe affrontando alcune difficoltà non molto dissimili da Apple TV+.

A svelarlo è un report di Bloomberg, in cui si afferma che il servizio di gaming lanciato lo scorso anno non avrebbe avuto l’appeal sperato nei consumatori.

i motivi sarebbero da imputare all’assenza di contenuti “coinvolgenti” per gli abbonati, al punto da spingere Apple a cancellare diversi contratti relativi a giochi esclusivi in sviluppo per la sua piattaforma,

L’intento adesso sarebbe quello di ricercare esperienza d’intrattenimento sul lungo tempo, capaci di stimolare gli abbonati a proseguire la loro sottoscrizione al servizio dopo la fine del periodo di prova.

Apple comunque starebbe affrontando la separazione con alcuni sviluppatori senza ricorrere a metodi di comunicazione bruschi, proprio perché l’azienda intende continuare ad avere un canale di comunicazione sereno e stabile per il futuro.

Una situazione analoga aveva già coinvolto Apple TV+, servizio di streaming lanciato in concomitanza ad Apple Arcade lo scorso anno, con il nobile intento di proporre agli utenti una piattaforma caratterizzata da contenuti televisivi originali.

Non possiamo ancora parlare di un flop per Apple TV+, ma anche in questo caso l’azienda sta rivedendo la sua politica sui contenuti, stringendo collaborazioni anche per la distribuzione di nuove produzioni cinematografiche.

Ricordiamo che Apple Arcade ha un costo mensile di 4,99 euro e propone una libreria attualmente composta da 120 titoli giocabili su iOS, iPadOS tvOS e maCOS.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.