Android Go diventa obbligatorio per gli smartphone con meno di 2 Gb di RAM

Android Go diventa obbligatorio per gli smartphone con meno di 2 Gb di RAM

Google ha deciso di rendere ancora più stringenti le sue regole legate all’imposizione del sistema operativo Android Go.

XDA-Developers ha analizzata la versione di aprile della “Android 11 Go edition Device Configuration Guide” e pare proprio che  tra le nuove  regolamentazioni del colosso di Mmointain View vi sia un nuovo paletto importante: i futuri smartphone dotati di un memoria RAM da 2 Gb o inferiore, adesso dovranno montare a bordo Android Go, una versione ridotta del sistema operativo originale pensata per i device di fascia bassa.

Si tratta di un cambiamento significativo, poiché fino ad oggi Google permetteva ai produttori di installare la versione tradizionale di Android 11 anche sui dispositivi con una memoria RAM inferiore ai 2 Gb.

Ecco le nuove regolamentazioni, non ancora annunciate ufficialmente da Google, ma che dovrebbero entrare in vigore con l’avvento di Android 11.

  • Tutti i nuovi smartphone con Android 11 dovranno usare la versione Go se avranno 2GB o meno di RAM
  • Tutti gli smartphone con Android 10, rilasciati a partire dal Q4 2020, dovranno utilizzare Android Go se avranno 2GB o meno di RAM
  • Nessun dispositivo con 512MB di RAM potrà ricevere i servizi Google (GMS) a partire dal rilascio di Android 11
  • Gli smartphone che attualmente hanno 2GB di RAM – e utilizzano la versione standard di Android – non dovranno essere convertiti in dispositivi Android Go

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.