Xiaomi sponsor della prima mostra italiana di Crypto Arte

Xiaomi sponsor della prima mostra italiana di Crypto Arte

Xiaomi sarà il partner della prima mostra italiana dedicata alla Crypto Arte, presentata da Plan X Art Gallery dal 16 giugno al 9 luglio in via Marsala 7 a Mliano.

Facciamo un piccolo passo indietro però, che cos’è la Crypto Arte? Le definizioni sono diverse, ma la più consona è sicuramente arte crittografica perché basata sul blockchain.

Emergendo come un genere di nicchia del lavoro artistico in seguito allo sviluppo di reti blockchain come Bitcoin ed Ethereum tra la metà e la fine degli anni 2010, l’arte crittografica è rapidamente cresciuta in popolarità in gran parte a causa della capacità, senza precedenti, offerta dalla critto-tecnologia per le pure opere d’arte digitali di essere acquistate, vendute o raccolte da chiunque in modo decentralizzato.

Tornando all’evento, le opere saranno visibili sugli schermi da 55″ dei Mi TV P1 forniti da Xiaomi, che nel suo comunicato stampa sottolinea che permetterà di vivere “un’esperienza visiva unica” nel suo genere.

Per la mostra saranno selezionate le opere dei 10 migliori crypto artisti al mondo. La lista comprende i seguenti nomi:Jam Sutton, Six N. Five, DotPigeon, Josh Pierce, Skygolpe x Fabio Giampiero, NessGraphics, BakaArts, Ondrej Zunka, Ted’s Little Dream e Steven Baltay. Lost in Crypto rappresenta quindi un buon modo per entrare in contatto per la prima volta o approfondire una tendenza in espansione del settore dell’arte digitale.

Si da il caso che le Mi TV P1 di Xiaomi da 55″ sono state lanciate sul mercato proprio durante il mese di maggio con un prezzo fissato a 649 euro. Lo schermo monta un pannello 4K UHD retroilluminato a LED.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.