Xbox ripercorre gli ultimi 12 mesi, Phil Spencer promette grandi sorprese per i prossimi anni

Xbox ripercorre gli ultimi 12 mesi, Phil Spencer promette grandi sorprese per i prossimi anni

Siamo ufficialmente entrati nel nuovo anno e Microsoft ha ben pensato di pubblicare un video riassuntivo degli ultimi 12 mesi di Xbox, che hanno ovviamente visto al centro dei riflettori l’annuncio di Xbox Series X, la successiva campagna marketing e ovviamente anche il lancio sul mercato avvenuto nel mese di novembre, piuttosto travagliato a causa delle scorte limitate.

Microsoft ha più volte ribadito il suo impegno a lungo termine per rivitalizzare l’intera divisione Xbox, al centro di grossi cambiamenti già da qualche anno, con al centro della nuova strategia commerciale il servizio in abbonamento Xbox Game Pass, un servizio che propone un catalogo ricco di videogiochi accessibili con un semplice contributo mensile.

In occasione di un nuovo podcast di Microsoft condotto da Larry Hyrb, tenuto proprio in occasione dell’addio al 2020, è stato il responsabile della divisione Xbox in persona, Phil Spencer, a confermare l’arrivo di grandi novità da qui ai prossimi 10 anni.

Secondo Spencer, il prossimo anno sarà “incredibile” e il dirigente promette l’arrivo di grosse novità che andranno a rimpolpare il catalogo di Xbox Series X e Series S. Nello specifico Microsoft ha creato una sorta di programma interno, una sorta di road map che identifica il 2021 come “Horizon 0”, nel quale l’azienda dovrà consacrare sul mercato le sue due nuove console, mentre da qui ai prossimi tre anni ci saranno una serie di progetti che rientreranno nella seconda tappa, “Horizon 1”.

Infine ci saranno nuovi progetti che si concretizzeranno entro i prossimi dieci anni che rientrano in Horizon 3 e quest’ultima potrebbe addirittura andare oltre la generazione Series X.

Gli ultimi rumor sul futuro di Xbox

XboxWorlds in questi giorni ha deciso di tirare nuovamente in ballo alcune voci di corridoio che stanno circolando da tempo, relative alla potenziale acquisizione di Microsoft di alcuni team di sviluppo.

Si è quindi parlato nuovamente della potenziale acquisizione di SEGA, indiscrezione alimentata dallo stesso Aaron Greenberg di Xbox sui social, con post che fanno evidenti riferimenti alla mascotte del colosso giapponese, Sonic.

Si parla inoltre dell’acquisizione di altri due team di sviluppo. uno piuttosto grosso e l’altro più piccolo. Queste acquisizioni viaggiano poi in coppia con una serie di progetti in fase di sviluppo non ancora annunciati che arriveranno prossimamente su Xbox.

In particolare si menziona un progetto sviluppato da InXile, descritto come un GDR steampunk con un budget equiparabile a quello di Halo: Infinite.

Il programma delle uscite esclusive comprenderebbe, nel 2021, il lancio di diverse produzioni come Wolfenstein 3, Starfield e Forza Horizon 5 (su quest’ultimo nutriamo dei dubbi francamente). Microsoft si sarebbe inoltre assicurata i diritti per la pubblicazione in esclusiva di una misteriosa IP, anch’essa Tripla A.

Non è mancato anche a qualche accenno all’arrivo di Xbox Game Pass come applicazione su Smart TV, già suggerita a più riprese da Phil Spencer nei mesi scorsi. Ai microfoni di The Verge il capoccia della divisione Xbox aveva confermato che il team interno stava sviluppando una nuova App da lanciare sulle Smart TV entro i prossimi 12 mesi, che permetterà agli utenti di accedere e giocare in streaming al catalogo dell’abbonamento Game Pass Ultimate.

Niente hardware fisico quindi, ma direttamente in streaming con un semplice abbonamento mensile che garantirà l’accesso ad un catalogo con centinaia di giochi, incluse le esclusive First Party targate Microsoft Studios e le future produzioni di Bethesda.

Infine, l’indiscrezione più fresca riguarderebbe l’arrivo del servizio Uplay+ all’interno dell’abbonamento Xbox Game Pass Ultimate. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un servizio con sottoscrizione mensile proposto dalla casa francese che comprende l’accesso al catalogo delle sue produzioni, nelle quali rientrano i franchise di Assassin’s Creed e Far Cry.

Il servizio attualmente è in fase di beta testing negli Stati Uniti su Stadia e Amazon Luna e per potervi accedere bisogna recarsi sul sito di Uplay e collegare il proprio account Stadia alla piattaforma di Ubisoft. In Italia è disponibile unicamente per gli utenti PC.

Uno dei grandi valori aggiunti di Ubisoft+ è che si interfaccia con Ubisoft Connect, da cui è possibile effettuare il cross-save dei giochi con tutte le piattaforme compatibili.

Fonte

Rispondi