Xbox: il Brasile approva l’acquisizione di Activision

L’accordo Activision Blizzard di Xbox ha ricevuto la sua seconda approvazione dal governo brasiliano. Ad agosto infatti i funzionari sauditi hanno accettato i termini dell’accordo senza che fossero necessarie modifiche, e ora anche il Brasile ha ufficialmente approvato l’acquisizione.

L’autorità per la concorrenza del Brasile, CADE, afferma che le due società possono fondersi “senza restrizioni”, come riporta anche il documento reso pubblico online.

Il CADE inoltre ha indirettamente citato anche le recenti critiche sollevate da Sony in merito all’accordo:

“È importante sottolineare che l’obiettivo centrale delle attività di CADE è la tutela della concorrenza per i consumatori brasiliani, e non la difesa degli interessi particolari di specifici concorrenti. In questo senso, anche se è riconosciuto che una parte degli utenti delle console PlayStation potrebbe decidere di migrare su Xbox nel caso in cui i giochi Activision Blizzard – e in particolare Call of Duty – diventino un’esclusiva dell’ecosistema Microsoft, SG/Cade non ritiene che tale possibilità rappresenti, di per sé, un rischio per la concorrenza nel mercato delle console nel complesso.”

L’acquisizione, che è la più grande di sempre nella storia dell’industria dei videogiochi, sta sollevando diverse perplessità negli uffici di Sony PlayStation. Secondo le ultime indiscrezioni, il mese scorso Jim Ryan di PlayStation avrebbe visitato Bruxelles per discutere la posizione dell’UE sull’approvazione, tuttavia nulla esclude che anche l’Unione Europa

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa