Xbox Cloud Gaming: il servizio arriva in beta nell’app Xbox di Windows 10

Xbox Cloud Gaming: il servizio arriva in beta nell’app Xbox di Windows 10

Dopo un debutto preliminare con l’applicazione web, il servizio di Xbox Cloud Gaming arriva su Windows 10 all’interno dell’applicazione Xbox, ma solo per gli utenti iscritti al programma Insider di Microsoft.

L’annuncio è arrivato proprio dai canali social dell’azienda e conferma che tutti gli utenti Xbox Insider iscritti a Game Pass Ultimate in 22 Paesi (Italia inclusa) potranno testare in anticipo la funzione, inglobata direttamente all’interno dell’applicazione Xbox disponibile su Windows 10.

Ecco quanto dichiarato dall’azienda su Xbox Wire:

Xbox Cloud Gaming con l’app Xbox offre la stessa fantastica esperienza Xbox a cui sei abituato: gioca a oltre 100 giochi per console Xbox di alta qualità con i tuoi amici; riprendere da una partita salvata avviata su Xbox; oppure prova un gioco completamente nuovo dalla libreria Xbox Game Pass per decidere se vuoi scaricarlo sulla tua console.

Con Xbox Cloud Gaming, puoi trasformare tutti i tipi di PC in un dispositivo di gioco, dai computer economici nuovi di zecca alle macchine più vecchie con specifiche basse. Tutto quello che devi fare è connettere un controller compatibile tramite Bluetooth o USB, avviare l’app Xbox, fare clic sul pulsante “giochi cloud”, selezionare il tuo gioco e iniziare a giocare. Abbiamo anche aggiunto alcune nuove funzionalità per aiutarti a iniziare, tra cui informazioni di facile accesso sullo stato del controller e della rete, funzionalità social per rimanere in contatto con gli amici e la possibilità di invitare persone, anche quelle che giocano anche su cloud senza il gioco installato – per unirsi a te in un gioco.

Per gli utenti che invece non possono o non sono ancora iscritti al programma Insider, Xbox Cloud Gaming continuerà ad essere accessibile a tutti dal browser per PC, sempre in versione beta. Ricordiamo inoltre che il trucco della web app mira soprattutto agli utenti dotati di dispositivi Apple, dato che l’applicazione nativa non sarà disponibile sull’App Store dei device della Mela a causa delle normative che contraddistinguono il suo negozio virtuale.

Come annunciato precedentemente da Microsoft, il servizio Xbox Cloud Gaming adesso si basa sull’hardware di Xbox Series X e questo permetterà agli utenti di sperimentare i vantaggi offerti dagli hardware di nuova generazione, con tempi di caricamento più rapidi e frame rate migliorati. Per assicurare una latenza ancora più bassa.

Tra i vantaggi che potranno sfruttare gli utenti adesso spicca anche la possibilità di raggiungere una qualità dello streaming pari a 1080p e fino a 60fps.