Xbox: a breve più di 50 titoli potrebbero ricevere il supporto agli FPS Boost

Xbox: a breve più di 50 titoli potrebbero ricevere il supporto agli FPS Boost

A quanto pare Microsoft nei prossimi giorni potrebbe abilitare ufficialmente il supporto alla modalità FPS Boost su più di 50 giochi presenti nel catalogo di Xbox Series X e Series S.

L’informazione è arrivata grazie al giornalista di The Verge, Tom Warren, che ha pubblicato un post tramite Twitter, poi segnalato da Idle Sloth in cui si parla del supporto alla modalità FPS Boost su oltre 50 giochi retrocompatibili. Di recente il noto leaker Klobrille aveva affermato che vi era un annuncio interessante da parte di Xbox in arrivo per questa settimana. Idle Sloth ritiene che Klobrille facesse riferimento proprio a quanto da Tom Warren.

Di recente il colosso di Redmond ha deciso di mantenere le promesse sui 120 fotogrammi al secondo, con 12 titoli targati EA:

  • Battlefield 1
  • Battlefield 4
  • Battlefield 5
  • Mirror’s Edge Catalyst
  • Plants vs. Zombies: Battle for Neighborville
  • Plants vs. Zombies: Garden Warfare
  • Plants vs. Zombies: Garden Warfare 2
  • Star Wars Battlefront II
  • Star Wars Battlefront
  • Titanfall
  • Titanfall 2
  • Unravel 2

Supporto ai 60hz:

  • Sea of Solitude

Come funziona la modalità FPS Boost

La modalità “FPS Boost” permette di sbloccare il framerate su tutti quei videogiochi di vecchia generazione penalizzati da un lock sui fotogrammi, permettendo di duplicare, o in certi casi quadruplicarne la frequenza. L’integrazione tra FPS Boost e Auto HDR va a migliorare l’esperienza di gioco anche dal punto di vista visivo, migliorando in maniera più incisiva il colpo d’occhio su certi videogiochi.

Questi i primi cinque giochi che hanno ricevuto il supporto alla modalità FPS Boost:

  • Far Cry 4
  • New Super Lucky’s Tale
  • Sniper Elite 4
  • UFC 4
  • Watch Dogs 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.