WhatsApp vietato ai minori di 16 anni dal 25 maggio 2018

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni dal 25 maggio 2018

Nonostante le molte critiche e i tanti limiti, WhatsApp è sicuramente il servizio di messaggistica istantanea più famoso ed utilizzato al mondo. Un pò di tempo fa è stato ufficialmente acquisito da Mark Zuckerberg, proprietario ed ideatore di Facebook. Da allora, le modifiche sono iniziate ad arrivare con più costanza e velocità. Oggi però parliamo di un aggiornamento legato alle condizioni di utilizzo della piattaforma che prevede un adeguamento al regolamento europeo relativo alla privacy. Quest’ultimo entrerà in vigore il prossimo 25 Maggio e vieterà l’utilizzo di WhatsApp ai minori di 16 anni, se ovviamente non verrano autorizzati dai genitori.

La notizia è stata riportata direttamente dall’azienda attraverso un post pubblicato sul proprio blog.

“Aggiornamento dei Termini di servizio e dell’Informativa sulla privacy per gli utenti nell’Unione europea

Il prossimo mese, l’Unione europea aggiornerà la sua legislazione in materia di privacy per richiedere maggior trasparenza riguardo all’utilizzo delle informazioni delle persone online. WhatsApp sta aggiornando i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy nei paesi in cui verrà applicata la legge nota come regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

L’obiettivo di questo aggiornamento non è quello di chiedere nuovi permessi per raccogliere informazioni personali, ma, semplicemente, di spiegare come usiamo e proteggiamo il numero limitato di informazioni che abbiamo su di te. Ecco alcuni aspetti che vorremmo evidenziare:

  • WhatsApp in Europa: WhatsApp ha istituito una società all’interno dell’Unione europea per fornire là i tuoi servizi e per rispettare nuovi standard di trasparenza elevati relativi a come proteggiamo la privacy dei nostri utenti.
  • Condivisione dei dati: attualmente, non condividiamo le informazioni dell’account per migliorare il tuo prodotto e la tua esperienza relativa alle inserzioni su Facebook. Come abbiamo dichiarato in passato, in futuro vogliamo collaborare in maniera più stretta con le altre aziende di Facebook e continueremo ad aggiornarti a mano a mano che sviluppiamo i nostri progetti.
  • Usare WhatsApp in sicurezza: quando ci vengono segnalate persone che agiscono impropriamente inviando messaggi indesiderati, quali spam o contenuti abusivi, su WhatsApp o Facebook, condividiamo informazioni e possiamo agire, ad esempio, bloccandole su entrambe le piattaforme. Scopri di più su come usare WhatsApp in sicurezza, consultando questi suggerimenti per la sicurezza.

Per WhatsApp la tua privacy e la tua sicurezza sono molto importanti. Tutti i messaggi e le chiamate sono protetti dalla crittografia end-to-end così che nessuno, nemmeno WhatsApp, possa leggerli o ascoltarle. Nelle prossime settimane, potrai scaricare e vedere il numero limitato di dati che raccogliamo. Questa funzione sarà disponibile per tutti gli utenti nel mondo nella versione più recente dell’app.”

FONTE: WhatsAppBlog