Sony Xperia A Edge tra sogno e realtà: il borderless Sony viene immaginato così

Sony Xperia A Edge tra sogno e realtà: il borderless Sony viene immaginato così

Sony Xperia A Edge il capostipite di una nuova gamma di prodotti a marchio giapponese? Può darsi, eppure il 2018 sarà senz’altro uno snodo importante per il futuro mobile di Sony, che qualche mese addietro ha annunciato tutta l’intenzione di stravolgere l’assetto portante del proprio design e, conseguentemente, abbandonare l’ormai tradizionale Omnibalance.

In molti immaginano già un aspetto tutto schermo e in rete c’è chi è pronto a scommettere in scelte stilistiche quanto meno “spinte”. E’ il caso, ad esempio, del presunto Sony Xperia A Edge che da ormai qualche ora sta tenendo banco tra le varie pagine dei siti specializzati in fatto di tecnologia.

Il cambiamento è fin troppo radicale e le scelte impostate forse fin troppo azzardate. Eppure le immagini riportate a contorno dell’articolo potrebbero essere utilizzate da Sony come spunto per l’avvenire, nel tentativo di assecondare e andare incontro alle richieste e ai sogni degli utenti.

Sì, perché Sony Xperia A Edge viene immaginato come uno smartphone tutto schermo e con pochissime (se non addirittura quasi inesistenti) cornici. Il rapporto display-superficie è tale da far impallidire qualsiasi dispositivo presente attualmente sul mercato, per via di una ottimizzazione degli spazi centellinata al millimetro. Il design immaginato va contro a quelli che sono gli attuali standard di Sony: si passa infatti da un aspetto deciso e rettangolare a linee più sinuose e addolcite nei quattro angoli portanti, impreziosite nel posteriore da un telaio in metallo all’interno del quale trova posto in alto a sinistra una doppia fotocamera in pieno stile iPhone 8 Plus e OnePlus 5T. Non manca l’intramontabile jack audio da 3.5 millimetri mentre la continuità è rappresentata dal lettore di impronte digitali incastonato lateralmente in una scocca che comunque è pressoché sottilissima.

Le specifiche? Da top di gamma primo della classe. E così troviamo un display OLED da 6 pollici con risoluzione 4K, processore Snapdragon 845, 6 gigabyte di memoria RAM e, naturalmente, Android 8.0 Oreo pre-installato con il suo Project Treble pronto all’uso. Insomma, uno spettacolo, anche se forse è meglio non allontanarci dalla realtà per non restare poi delusi. Sullo sfondo c’è Xperia XZ2, sempre più reale e sempre più vicino. Vedremo da qui quale sarà il concetto borderless di Sony per l’ormai prossimo 2018.