Sito WordPress lento: come risolvere

Sito WordPress lento: come risolvere

Hai creato il tuo sito web con WordPress ma hai un problema: il sito è lento. La scarsa velocità di caricamento del sito è un bel problema, perché non solo gli utenti non avranno piacere nel navigare su una vetrina digitale lenta ma anche perché Google non ti vedrà certo di buon occhio. Risultato finale? Visitatori in fuga e crollo del posizionamento sul motore di ricerca. Un trend negativo che, a lungo andare, potrà mettere in ginocchio il tuo progetto web.

Ma se WordPress è conosciuto all’unanimità come il miglior software in circolazione per gestire siti internet, blog e anche e-commerce, com’è possibile avere il problema della lentezza? C’è qualcosa che non va proprio nel CMS?

No, WordPress non c’entra, almeno non in toto. Ci sono dei motivi per cui ci si trova ad avere un sito WordPress troppo lento, ma per fortuna è possibile intervenire per risolvere la questione una volta per tutte. Ci sono 4 cose che puoi fare per velocizzare il sito WordPress e avere dei benefici sia per la SEO per che la tua reputazione online.

  1. Scegliere un hosting veloce: la prima cosa da fare quando si crea un sito è scegliere un servizio di hosting potente, veloce e affidabile. Visto che parliamo di WordPress, è conveniente puntare proprio su una soluzione ottimizzata hosting WordPress. Sia che si tratti di un nuovo sito che di uno già esistente e troppo lento, l’acquisto di un hosting di qualità è la migliore assicurazione per garantirti performance di alto livello.
  2. Eliminazione plugin inutilizzati: un altro modo per migliorare le prestazioni del sito è quello di alleggerirlo da elementi inutilizzati, a partire dai plugin. Spesso chi usa WordPress tende a scaricare un numero imprecisato di plugin, molti dei quali non saranno mai utilizzati. Eliminare questi plugin inutili ti aiuterà ad “alleggerire” il sito.
  3. Diminuire il peso delle immagini: spesso i blogger inseriscono negli articoli tante immagini o foto (pensiamo per esempio ai travel blogger o ai tanti famosi fashion blogger), così come tante immagini possono essere presenti su siti e-commerce con tante foto prodotto di alta qualità che hanno un difetto: pesano tanto. Un buon metodo per togliere un po’ di peso da WordPress è alleggerire queste immagini servendosi di un servizio come TinyPNG.
  4. Aggiorna sempre: chi è avvezzo all’uso di WordPress sa perfettamente che ogni giorno esce fuori qualche aggiornamento. Che si tratti dell’aggiornamento di uno o più plugin, del tema o della versione stessa del CMS poco cambia. Ricordati di effettuare tutti gli aggiornamenti non appena essi vengono segnalati.

Queste che ho elencato sono solo alcune cose che puoi fare per velocizzare WordPress, perché ci sono tante altre operazioni che potrebbero garantire dei benefici. Il problema è che bisognerebbe entrare poi nel lato tecnico del CMS, parlando di codice HTML e tutte queste cose che sono pane quotidiano dei webmaster. Ci vogliono delle competenze specifiche per fare certe operazioni, e se non si hanno bisogna poi spender soldi per farsi fare le cose da un professionista. Ma prima di pensare a questo, puoi fare altri tentativi che esulino dal tuo livello di conoscenze informatiche.

Potresti dunque considerare come incompleto questo articolo, ma così non è. Il mio consiglio è quello di mettere in atto quanto consigliato in precedenza: passa a un hosting veloce, elimina i plugin inutili, comprimi le immagini presenti nel tuo sito e ricordati di fare tutti gli aggiornamenti. Ti posso garantire che già facendo queste semplicissime operazioni otterrai dei grandi risultati.

Se ti trovi nella situazione di avere un sito WordPress lento a caricare non demordere, perché come vedi la soluzione c’è e non richiede nemmeno chissà quali enormi conoscenze informatiche o spese eccessive.

Provare per credere 😉

 

Vincenzo Abate – Team Keliweb SRL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.