Samsung Galaxy S9 vs un magnete al neodimio. Gli effetti devastanti

Il neodimio è uno dei metalli più rari, potenti e particolari esistenti al mondo. Questi tipi di magneti possono essere prodotti in diverse forme, usualmente sono ricoperti da un rivestimento in Nichel-Rame che dona al componente un elegante colorazione argentata.

Come accennato già sono caratterizzata da una forza di attrazione elevatissima, probabilmente una volta “attaccati” senza aiuti di alcun tipo risulta impossibile staccarli. Ecco perché è bene che tra i due magneti non sia presente nulla, altrimenti l’oggetto potrebbe subire danni irreparabili. Vista la pericolosità della situazione GizmoSlip ha quindi pensato di comprare due enormi magneti al neodimio e di piazzare nel mezzo della loro forza attrattiva un Samsung Galaxy S9 nuovo di zecca.

Samsung Galaxy S9 distrutto da due magneti al neodimio

Galaxy S9

I due magneti acquistati hanno una potenza attrattiva di 1200 lb, una volta attaccati risulta impossibile riuscirli a separare. Se un nuovissimo Samsung Galaxy S9 venisse schiacciato dalla potenza di questi due magneti cosa accadrebbe? Ma perché non scoprirlo?

Si parte quindi con il test, si fissa lo smartphone e si piazzano i due magneti alle due estremità. Pian piano si lasciano avvicinare cercando di centrare lo schermo e la baco cover del dispositivo. Una volta che i due magneti iniziano ad attrarsi l’impatto con il device è devastante.

Ovviamente la back cover va in frantumi visto l’impatto, lo schermo però sembra esserne uscito intatto. Al primo tentativo Samsung Galaxy S9 continua poi a funzionare normalmente. È però bene effettuare anche un secondo test perché se lo smartphone non si distrugge completamente GizmoSlip non è di certo felice. Il video completo è disponibile in apertura.

Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Samsung Galaxy S9 possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0 Oreo…