Recensione Fritz!Box 7530 AX – La fascia media ha un nuovo re

Oggi parliamo del nuovo modem router di AVM, il Fritz!Box 7530 AX, modello evoluzione del conosciutissimo ed apprezzato Fritz 7530 rispetto al quale si evolve introducendo il supporto alle reti Wi-Fi 6 ma non solo.

Fritz!Box il top

Per chi non conoscesse ancora il brand (i pochi e chi non ha mai letto le nostre recensioni), gli apparati della linea Fritz!Box di AVM sono tra i migliori (se non i migliori) al mondo non solo dal punto di vista hardware ma grazie ad un vero e proprio sistema operativo, il Fritz!Os, che consente di gestire infiniti parametri di rete, wi-fi, connettività, per realizzare e personalizzare al massimo ogni esigenza, dal semplice appartamento a ville e case su più piani ad uffici di piccole e medie imprese.

Il Fritz!Box 7530 AX e le novità rispetto al 7530

Fratello minore del top di gamma Fritz!Box 7590 AX, il Fritz!Box 7530 AX supporta reti  FTTH (tramite porta LAN/WLAN), FTTC fino a 300 Mbit/s (supervectoring 35b) ed ADSL, disponendo inoltre di gestione Voip, Media Server, Nas e molto altro ancora.

 

La gestione della connettività Internet, e questa è una delle importanti novità di questo nuovo 7530 AX è ora affidata al chipset Broadcom BCM963 e del quale parleremo più avanti.

Nella parte posteriore sono presenti 4 porte LAN Gigabit, una delle quali sfruttabile come porta WAN alla quale collegare un eventuale ONT esterno per consentire la connettività FTTH.

Presente inoltre una porta USB di tipo 2.0 che consente di collegare una stampate da condividere oppure un Hard Disk utilizzabile come NAS per l’archiviazione di dati, foto e video ed utilizzabile come piattaforma multimediale per lo streaming.

Novità di questo Fritz!Box 7530 AX rispetto al predecessore è sul fronte antenne: questo modello infatti dispone di 4 antenne MU-MIMO 2X2 posizionate internamente e che utilizzano il recente standard Wi-Fi 6 che garantisce una velocità massima nominale di ben 1800 Mbit/s per i 5 GHz e 600 Mbit/s per la rete 2,4 GHz.

Il nostro Test

Abbiamo deciso di sostituire il nostro amato Fritz!Box 6890 LTE con questo nuovo Fritz!Box 7530 AX per vedere esattamente cosa sarebbe cambiato e dove avremmo maggiormente notato le differenze in un ambiente dove, mediamente, sono collegati circa 45 dispositivi in Wi-Fi ed circa 15 dispositivi tramite rete cablata ad 1 Gigabit.

Per quanto riguarda la novità più annunciata, cioè il Wi-Fi 6, possiamo dire che abbiamo riscontrato una maggior copertura del segnale soprattutto per quei dispositivi collegati alla rete 2 GHz, mentre il miglioramento è stato solo lieve per quanto riguarda la connettività dei dispositivi su rete 5 GHz.

Quel che invece è sembrato fin da subito evidente, nonostante si sia passati da un Top di Gamma ad un modello leggermente inferiore, è stata l’ottima gestione di tutti i dispositivi connessi con un evidente riduzione dei colli di bottiglia nei device collegati in Wi-Fi.

Per quanto riguarda la connessione ad Internet, questa è sicuramente molto soggettiva variando molto quando si tratta di FTTC od ADSL per via della bontà del cavo in rame, la distanza, gli apparati utilizzati a monte dal gestore della linea.

Nel nostro caso specifico, in ufficio abbiamo una rete FTTC 100 Mbit/s con una distanza dalla cabina di circa 500 metro con il Fritz!Box 7590 che consente di raggiungere circa 54 / 58 Mbit/s in download e 20 Mbit/s in upload, mentre il Fritz!Box 7530 AX ha sempre agganciato ad una velocità leggermente inferiore, circa 50 Mbit/s in download e 20 Mbit/s in upload. La particolarità è che l’apparato installato a monte, nell’armadio del nostro Provider, è proprio un Broadcom, stessa marca che ora equipaggia questo Fritz!Box 7530 AX e che ci aveva fatto immaginare, sbagliando, di poter raggiungere prestazioni maggiori.

Altra piccola novità, ma negativa, è la mancanza in questo modello dotato di chipset Broadcom della classica pagina di configurazione avanzata della linea che contiene i  parametri di collegamento che solitamente consento di variare la velocità di connessione per gestire al meglio quelle connessioni FTTC od ADSL un pò più problematiche e da sempre presente nel sistema operativo Fritz!OS.

Altra piccola mancanza è la possibilità di variare, tramite i tool conosciuti dai più esperti, il valore SNR che consente, a chi sa di cosa si tratta, di spingere al massimo la propria linea recuperando sempre preziosi Mbit in download.

Queste ed il discorso della velocità di connessione FTTC inferiore sono comunque piccole pecche che magari verranno sistemate in futuro grazie ad uno dei prossimi aggiornamenti del sistema operativo Fritz!OS.

Conclusioni

Il Fritz!Box 7530 AX è la solita certezza firmata AVM. Un medio di gamma dalle prestazioni elevatissime in grado di gestire moltissime connessioni Wi-Fi e cablate senza alcuna incertezza e con una stabilità impressionante grazie soprattutto al nuovo standard Wi-Fi 6 che ora AVM ha iniziato già ad integrare in altri dispositivi della famiglia quali Repeater e Powerline.

Le piccole incertezze del chipset Broadcom poi saranno sicuramente gestite al meglio dai capaci sviluppatori AVM che siamo certi a breve rilasceranno un nuovo firmware in grado di sfruttare al meglio anche le reti FTTC ed ADSL più ostiche.

Insomma, come spesso ripetiamo quando si tratta di recensire prodotti AVM, consigliamo senza ombra di dubbio l’acquisto a tutti coloro che vogliono installare un dispositivo del quale, una volta decisa la configurazione che farà al proprio caso, ci dimenticheremo l’esistenza perché non dara mai un problema. 

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa

Il Fritz!Box 7530 AX è la solita certezza firmata AVM. Un medio di gamma dalle prestazioni elevatissime in grado di gestire moltissime connessioni Wi-Fi e cablate senza alcuna incertezza e con una stabilità impressionante grazie soprattutto al nuovo standard Wi-Fi 6 che ora AVM ha iniziato già ad integrare in altri dispositivi della famiglia quali Repeater e Powerline. Le piccole incertezze del chipset Broadcom poi saranno sicuramente gestite al meglio dai capaci sviluppatori AVM che siamo certi a breve rilasceranno un nuovo firmware in grado di sfruttare al meglio anche le reti FTTC ed ADSL più ostiche. Insomma, come spesso ripetiamo quando si tratta di recensire prodotti AVM, consigliamo senza ombra di dubbio l’acquisto a tutti coloro che vogliono installare un dispositivo del quale, una volta decisa la configurazione che farà al proprio caso, ci dimenticheremo l’esistenza perché non dara mai un problema. Recensione Fritz!Box 7530 AX - La fascia media ha un nuovo re