PS5: perché il lancio è stato un flop e perché è così difficile trovarne una.

PS5: perché il lancio è stato un flop e perché è così difficile trovarne una.

Il 2020 è stato un anno trascurabile sotto ogni punto di vista, soprattutto se pensiamo al mondo console e alla tragica perfomance di lancio di Xbox Series  S/X e Playstation 5.
Immediatamente dopo l’apertura degli ordini, le PS5 si sono rivelate essere un lontano miraggio: ecco perché un restock delle console appare come la scelta più saggia per intraprendere un nuovo anno.
Nelle ultime settimane, nonostante le promesse di Sony e Microsoft, non siamo riusciti ad assistere ad una vendita capillare efficace, sia online che nei vari locali retailer.
Questo Natale è uno dei più importanti della storia, poiché rappresenta il più grande fallimento nella storia dei videogiochi e delle console: mentre in altre occasioni si trattava di un momento cruciale per poter vendere più unità possibili, adesso si è rivelato essere un evento poco efficace per la vendita e la distribuzione.
Sony, d’altronde, non ha reso ben chiaro quante unità saranno effettivamente disponibili e quando, ma neanche dove.
Tutti i siti del momento, da Amazon ad Unieuro, dicono che la console è “sold out” con nessuna indicazione di quando il restock prenderà piede: le previsioni suggeriscono che prima della primavera del 2021 parlare di nuove console sarà prematuro.
Sony ha fallito sotto ogni punto di vista. Innanzitutto non è riuscita a far sapere con precisione ai suoi consumatori quando sarebbe stato possibile acquistare una console e quando i pre order sarebbero cominciati, generando un caos ed un flusso di utenza tali da bloccare il sito una volta aperti. Tra errori, bug di sistema e siti offline, il lancio di PS5 è stato un disastro senza precedenti.

 

Molti utenti hanno rivenduto la propria PS5 a prezzi esorbitanti, approfittando della scarsità di scorte e dell’elevata domanda di mercato. In quest’immagine, si vede PS5 venduta su eBay a 3000€.

Gli orrori non si fermano qui. Molti utenti hanno visto le PS5 sparire dai carrelli un istante prima di ordinare la console, per poi leggere un messaggio chiaro: out of stock, esaurita.
Si è trattato di un fenomeno globale che ha anche colpito Microsoft con il lancio, altrettanto disastroso, di Xbox Series X/S. Tuttavia, negli ultimi giorni, è stato possibile vedere un restock delle console di casa Microsoft su Amazon e sui principali e-commerce: un evento che purtroppo non è stato possibile constatare con Sony.
Una delle scusanti utilizzate da Sony è stata quella che il sito web ufficiale ha ricevuto 10 volte il traffico totale raggiunto nell’anno precedente, causando un crash ed un malfunzionamento diffuso al sito. Tale traffico è aumentato esponenzialmente quando Sony ha avvisato che ci sarebbero stati saldi Black Friday.
Non sono mancate occasioni in cui Sony si è scusata pubblicamente, promettendo un restock totale prima della fine dell’anno: oggi, 31 Dicembre, tale promessa è andata in fumo come quella di Novembre.

Un altro flop è stato causato dal fatto che molte compagnie preferiscono vendere le unità presenti in negozio piuttosto che sistemare i problemi degli ordini online. Una delle strategie di marketing di Sony è stata quella di far credere al consumatore che ci fossero poche unità del proprio prodotto, risultando così in un innalzamento repentino della domanda. I consumatori sapevano che il prodotto sarebbe stato difficile da reperire nei mesi successivi, in questo modo aumentando indirettamente l’incentivo e il desiderio di comprare una PS5 anche per coloro che programmavano di volerla in un secondo momento. Agli occhi delle grandi multinazionali, questo è un sinonimo di lancio di successo, che nel futuro premierà Sony sul versante dello sviluppo: non si può chiaramente dire lo stesso per i consumatori rimasti privi di console.

 

“Sold Out”, una parola che si legge ovunque, sia online che nei negozi fisici.

Oltre alla cattiva comunicazione ed ai malfunzionamenti, anche la situazione pandemica COVID-19 ha contribuito enormemente ad ostacolare la distribuzione e la vendita di PS5.
Non è possibile, ad oggi, prevedere quando, come e dove le console saranno nuovamente disponibili, ma possiamo darvi dei consigli utili per non farvi trovare impreparati e riuscire così ad acquistare una PS5.

  1. Prima di acquistare da uno store online, assicurati che le tue informazioni siano correttamente compilate e di essere loggato. Nel caso in cui si acquisti, per esempio, su Amazon, tramite la funzione “Acquista ora” sarà possibile acquistare con estrema velocità l’articolo e così aggiudicarselo.
  2.  Usa lo smartphone anziché il computer. Potrebbe sembrare più semplice e veloce acquistare da computer, ma non è così. Diverse applicazioni per smartphone, come quella di Amazon, permettono di creare shortcut e percorsi sintetici per arrivare all’acquisto, funzionalità non disponibile sulla versione browser.
  3. Attiva le notifiche sui social media che si occupano di notificare offerte e disponibilità sui siti e-commerce.
  4. Non togliere il prodotto dal carrello digitale, poiché aumenterà vertiginosamente la velocità di acquisto non appena il prodotto sarà di nuovo disponibile.
  5. Usa Apple Pay o Google Pay se puoi, nei siti che lo consentono. Si tratta di un metodo molto più veloce rispetto quello di inserire manualmente i dettagli della propria carta di credito, inoltre è sicuro e protetto.
  6. Iscriviti a gruppi Facebook che si occupano di notificare quando la nuova console sarà disponibile: ce ne sono di diversi e facilitano di molto l’acquisto futuro.

 

Piaciuto l’articolo? Leggi anche:

Rispondi