OneDrive per Android ora supporta il blocco

OneDrive per Android ora supporta il blocco

La maggior parte dei dispositivi mobili di oggi vengono forniti di scanner per le impronte digitali, per aiutare a proteggere il dispositivo dall’accesso di persone non autorizzate. Questo però non significa che una volta sbloccati, sia possibile accedere facilmente al loro contenuto. ci sono infatti applicazioni particolari, come quelle finanziarie o anche di altro tipo, che offrono un livello di sicurezza maggiore, richiedendo l’accesso ai dati tramite scansione dell’impronta.

Funzionalità che è stata introdotta anche nell’applicazione Onedrive di Microsoft per i dispositivi con sistema Android, con l’ultimo aggiornamento rilasciato. Potrete così caricare i nostri documenti o lo nostre foto e sapere che saranno al sicuro.

Prima di questo aggiornamento OneDrive offriva già agli utenti un ulteriore livello di sicurezza tramite il blocco con codice PIN, ma nel caso in cui si teme che il proprio PIN possa essere indovinato, la sicurezza biometrica è probabilmente la cosa migliore.

Ad onor del vero ci sono anche smartphone che, grazie ad una UI particolarmente ricca di funzioni, offrono la protezione con impronta a qualsiasi applicazione, in questo caso anche OneDrive era al sicuro, ma, la protezione a livello nativo vale per tutti i telefoni ed è sicuramente meglio.

Ora possiamo prestare i nostri smartphone più a cuor leggero, sapendo che le nostre cose, sono al sicuro. L’aggiornamento è in fase di rilascio, se ancora non l’avete ricevuto controllate all’interno dell’applicazione Play Store.