Oculus Quest: multi-account e app sharing disponibili in forma sperimentale

Oculus Quest: multi-account e app sharing disponibili in forma sperimentale

Oculus annuncia ufficialmente la disponibilità delle funzioni multi-account e app sharing, ancora in versione sperimentale, sui device Oculus Quest e Oculus Quest 2.

L’arrivo di queste due funzioni era stato anticipato già nei mesi scorsi, ed entrambe le feature sono state implementate attraverso un nuovo aggiornamento di sistema per i due device.

La novità del Multi Account è assolutamente importante nell’ottica della condivisione del proprio visore con più persone. Con la possibilità di avere fino a tre account secondari, con achievement e salvataggi dedicati.

L’App Sharing viaggia di pari passo con il Multi Account, dato che permetterà agli account secondari di accedere alle applicazioni acquistate dal profilo principale. E’ importante precisare che questa funzione sarà valida esclusivamente sul dispositivo sul quale si registrano gli account secondari, non sarà possibile trasferirli altrove. In futuro però questa feature permetterà di trasferire gli account principali e secondari anche su altri dispositivi, andando ad emulare quello che è il concetto degli account famiglia presenti anche su altri servizi.

L’App Sharing è già disponibile di default a partire dal 13 febbraio su tutte le applicazioni presenti su Oculus Store. Ricordiamo che Oculus Quest 2 al primo avvio richiederà obbligatoriamente la connessione del proprio account Facebook, necessario per accedere alle sue principali funzioni.

Come funziona il multi-account

  • L’account amministratore (ovvero l’account utilizzato per configurare il visore) può inserire fino a tre account aggiuntivi e abilitare l’app sharing su un singolo dispositivo. Al momento è in fase di sperimentazione e in futuro potrebbe cambiare quando più famiglie inizieranno a possedere più dispositivi Quest;
  • Per utilizzare il multi-account e l’app sharing, ogni titolare degli account, amministratore e aggiuntivi, deve accedere al dispositivo condiviso con il proprio account Facebook;
  • I titolari di account aggiuntivi possono accedere alle app condivise dal titolare dell’account amministratore solamente sul dispositivo su cui è abilitato l’app sharing. Se i titolari degli account aggiuntivi acquistano o possiedono già un proprio dispositivo, non saranno in grado di accedere sul proprio visore alle app condivise dall’account amministratore;

Le altre funzionalità introdotte con gli ultimi aggiornamenti

Ricordiamo che nelle scorse settimane Oculus ha implementato sui suoi visori anche altre applicazioni, come l’integrazione con Messengers e il nuovo App Lab.

L’implementazione di Facebook Messengers permette agli utenti di restare in contatto con amici e famigliari anche mentre si utilizza il casco, con l’aggiunta di poter avviare rapidamente una sessione multiplayer tramite Oculus Party. E’ inoltre possibile effettuare il log out in qualsiasi momento del proprio profilo, permettendo dunque a chiunque di accedere al visore senza essere invaso da eventuali discussioni aperte su Messengers.

L’altra novità infine riguarda App Lab, un canale dedicato alla distribuzione delle applicazioni, parallelo al canale principale rappresentato da Oculus Store. In questo canale gli sviluppatori avranno l’opportunità di proporre le loro applicazioni senza dover passare dall’approvazione per Oculus Store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.