Nintendo Switch Pro: il presidente Doug Bowser parla della prossima console

Nintendo Switch Pro: il presidente Doug Bowser parla della prossima console

Durante una lunga intervista rilasciata al Washington Post, il presidente di NIntendo of America, Doug Bowser, ha parlato del futuro di Ninrendo Switch, pur senza citare esplicitamente la rumoreggiata Switch Pro, che tutti davano per scontato fosse presentata prima o durante l’E3 2021.

Si tratta di un lungo intervento con diversi giri di parole, dove in un certo senso Bowser sembra sottolineare un maggior interesse dell’azienda nei confronti di una next gen e meno in un prodotto di metà ciclo generazionale sulla falsariga di PlayStation 4 Pro e Xbox One X.

Guardiamo sempre all’evoluzione della tecnologia e al modo in cui quest’ultima può migliorare le esperienze di gioco degli utenti. Non si tratta però di un’evoluzione tecnologica fine a se stessa, ma di un approccio che consiste nel guardare in maniera specifica a come può evolversi la tecnologia per migliorare l’esperienza di gioco. Ci sono una serie di fattori che entrano in gioco ed è un qualcosa che guardiamo sempre con attenzione. Ad esempio, come bisogna applicare quella nuova tecnologia? La dobbiamo integrare nell’ecosistema di piattaforme esistenti o è meglio aspettare la prossima generazione? E poi, quale esperienza di gameplay è preferibile per questo nuovo hardware?

Secondo i tanti rumors che circolano, la versione Pro della console dovrebbe avere un display Samsung OLED molto più grande rispetto a quello attuale, 7 pollici anziché 6,2 pollici, con una risoluzione a 720p ma con tempi di risposta ridotti. La produzione dei display dovrebbe iniziare nel mese di giugno e si prevedono un milione di unità mensili nella prima fase del lancio.

Ma queste non sono le uniche caratteristiche inedite della nuova macchina, poiché si parla anche di potenziamenti dal punto di vista hardware che comprenderanno il supporto alla risoluzione 4K quando la console sarà collegata alla TV. Al momento Nintendo e Samsung non hanno confermato o smentito queste voci, ma i report sull’esistenza di una nuova versione di Switch iniziano ad essere veramente insistenti all’interno dell’industria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.