Netflix intende limitare la condivisione delle password

Netflix intende limitare la condivisione delle password

Negli Stati Uniti è stato avviato un nuovo test da Netflix volto ad introdurre nuovi algoritmi per limitare la condivisione della password degli account. Come ben sappiamo, la condivisione degli account è una pratica largamente diffusa tra gli utenti, che sottoscrivono un singolo abbonamento dividendo i costi.

Si tratta di un dibattito sempre aperto, soprattutto in merito alla legalità o meno della condivisione, e pare che Netflix voglia iniziare a prendere una posizione in merito con questo nuovo sistema di protezione, che un portavoce della piattaforma ha dichiarato essere pensato per “aiutare a garantire che le persone che usano gli account Netflix siano autorizzati a farlo“.

Ma come funziona esattamente questo blocco? In buona sostanza, durante la visione di un contenuto, Netflix avvierà un check per controllare se l’utente è parte o meno del nucleo familiare attivo sull’account. Se il sistema rileva che non si trovano nello stesso nucleo familiare del titolare dell’account, lo streaming sarà sospeso e accompagnato dal seguente messaggio:

Se non vivi con il proprietario di questo account, hai bisogno del tuo account per continuare a guardare.

Dopodiché il sistema inviterà l’utente a confermare di essere effettivamente il proprietario dell’account chiedendo di inserire un codice di verifica, che sarà inviato via mail o via SMS al numero di telefono associato all’account.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.