Moto G7, l’intera gamma in una serie di immagini ad alta risoluzione

Moto G7, l’intera gamma in una serie di immagini ad alta risoluzione

La serie Moto G7 sta per essere presentata a breve e nell’attesa arrivano una serie di immagini in alta risoluzione dei vari smartphone Android di fascia media, appartenenti alla nuova linea di casa Lenovo.

I quattro smartphone Moto G7 saranno svelati in giornata e avremo: Moto G7, Moto G7 Plus, Moto G7 Play e Moto G7 Power. Le immagini trapelate da Roland Quandt confermano molte delle specifiche che le varie fonti hanno già fatto trapelare, come la tacca waterdrop, il sensore di impronte digitali sul retro e la configurazione della fotocamera.

Sebbene tutti e quattro i telefoni Moto G7 sembrino simili nell’aspetto, ci sono piccole cose che li differenziano, che sono più facili da individuare in questi render di stampa ad alta risoluzione. La differenza più ovvia è la tacca waterdrop sul Moto G7 e Moto G7 Plus, in contrasto con gli altri due modelli che arriveranno con notch di grandi dimensioni.

Inoltre, Moto G7 Play e Moto G7 Power sono dotati di una fotocamera singola, mentre gli altri due telefoni Moto G7 sono dotati di configurazioni dual-camera. L’unica caratteristica di design che tutti e quattro i Moto G7 accomunano è il sensore di impronte digitali, nascosto sotto il logo Motorola sul retro.

Certo, ci sono differenze in termini di dimensioni e peso, Moto G7 Power è il più pesante dei quattro a causa dell’enorme batteria da 5.000 mAh all’interno, mentre il Moto G7 Play è il più leggero e il più piccolo.

Tuttavia, la maggior parte delle differenze tra gli smartphone Moto G7 è rappresentata dall’hardware interno. Il processore, la quantità di memoria, batteria e display, ciascuno di questi componenti sono diversi da un modello all’altro.

Per quanto riguarda i prezzi, si vocifera che il più economico dei quattro, il Moto G7 Play costerà circa 150$, mentre il più costoso, il Moto G7 Plus sarà in vendita per circa $ 350$, prezzi che però non sono stati confermati.

La nuova linea di smartphone che stanno per essere lanciati non rappresentano certo una gamma che impressiona, a parte l’hardware che può essere più o meno discutibile, il design non innova alcunché, presenti ancora i vecchi notch e il sensore di impronte posteriore. Si parliamo di una gamma di fascia media, ma nel 2019 la casa produttrice poteva senz’altro fare di più. Non credete?

Fonte Phonearena