Microsoft chiuderà gli account dopo due anni di inattività, anche Xbox Live

Microsoft chiuderà gli account dopo due anni di inattività, anche Xbox Live

Svolta importante arriva da Microsoft, relativa alla sua politica nella gestione degli account.

A partire dal 30 Agosto tutti gli account Microsoft e Xbox Live verranno chiusi dal colosso di redmond se si raggiungeranno i due anni di inattività. Un limite che inizialmente era già presente, ma in quel caso la chiusura dell’account subentrava solo dopo cinque anni di inattività.

Per evitare dunque che Microsoft chiuda l’account definitivamente, gli utenti dovranno necessariamente effettuare almeno un login nel lasso di tempo indicato, oppure acquistare un prodotto/servizio proposto da Microsoft: tra questi si annoverano ovviamente videogiochi digitali, oppure gli abbonamenti a Xbox Live Gold e Office.

Inoltre, gli account con credito non speso, non verranno ovviamente chiusi, proprio per evitare che gli utenti incorrano nella perdita del denaro. Per quanto riguarda gli account familiari: quello principale, anche se inutilizzato, continuerà ad essere attivo finché verranno utilizzati i sub-account.

La regolamentazione sugli account è stata aggiornata in maniera ufficiale il 1° Luglio, ma come già detto, entrerà in vigore alla fine del mese prossimo. Se avete dei vecchi account che non utilizzate da molto tempo, e non volete rischiare di perderli, vi consigliamo di effettuare almeno un login.

Si tratta chiaramente di una mossa per ripulire dal sistema molti account fasulli nati nel corso degli anni, o rimuovere quelli ormai in disuso. In caso di chiusura degli account Xbox Live, gli utenti non perderanno solo tutti gli Obiettivi accumulati, ma anche le licenze di tutti i giochi acquistati.

Fonte