L’E3 2021 si farà, l’evento sarà digitale e gratis

L’E3 2021 si farà, l’evento sarà digitale e gratis

Anche quest’anno l’E3 salterà il suo appuntamento fisico a Los Angeles in favore di una versione digitale con panel dedicati ai vari publisher che decideranno di prendervi parte.

L’Entertainment Software Association (ESA), l’associazione che organizza e gestisce la manifestazione americana dedicata ai videogiochi, ha confermato sui social che l’appuntamento non sarà solo digitale, ma anche visibile in maniera gratuita a tutti gli spettatori, che siano giornalisti o utenti comuni.

La decisione di specificare la natura free di questo E3 2021 è dovuta a dei rumor circolati online in questi giorni, diffusi da VGC, in cui si parlava di potenziali contenuti accessibili solo a pagamento. Le indiscrezioni hanno preso lentamente piede a causa della presenza di un fantomatico documento, quello citato da VGC, che menzionava una potenziale collaborazione tra l’ESA e Nvidia per creare stream esclusivi attraverso GeForce Now. Questi contenuti, probabilmente anche delle demo speciali giocabili, sarebbero stati accessibili attraverso un “paywall” non meglio specificato.

Quello che resta in dubbio al momento è se i principali esponenti del settore parteciperanno davvero alla nuova edizione digitale. Molti publisher, tra i quali anche Sony, Microsoft e Nintendo, stanno adottando formule comunicative  con degli show proprietari, svincolati da manifestazioni di questo genere.

Tra gli eventi si parla già di un doppio appuntamento in casa Microsoft che dovrebbe avvenire durante il periodo estivo, uno dedicato a Xbox e l’altro a Bethesda, che il colosso di Redmond ha recentemente acquistato per 7 miliardi di dollari. Semplici indiscrezioni ovviamente, al momento mancano ancora conferme ufficiali, ma solitamente le giornate di E3 sono quelle con cui i publisher svelano i loro nuovi progetti.

Sappiamo inoltre che per il secondo anno consecutivo tornerà anche il Summer Game Fest, evento condotto e fortemente voluto dal giornalista Jeoff Keighley. La kermesse proseguirà sulla scia della prima edizione del 2020, quindi un vero e proprio raccoglitore di show digitali realizzati dai vari publisher, con eventi streaming che dovrebbero tenere banco per tutta la durata del periodo estivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.