La FTC vuole bloccare l’acquisto di Arm da parte di Nvidia

L’acquisizione da parte di Nvidia di Arm (che ammonta ad un investimento pari a 40 miliardi) è nuovamente messa in pericolo: la Federal Trade Commission ha annunciato  che sta facendo causa alla compagnia per bloccare la fusione che causerebbe danni irreparabili e finirebbe con il “soffocare le tecnologie concorrenti della prossima generazione.” La causa arriva dopo un’indagine della FTC sull’accordo a seguito di reclami da parte di Google, Microsoft e Qualcomm poco dopo l’annuncio della fusione.

L’FTC sta facendo causa per bloccare la più grande fusione di chip semiconduttori nella storia per impedire di soffocare la corrente d’innovazione per le tecnologie di prossima generazione“, ha dichiarato il direttore della FTC Bureau of Competition, Holly Vedova, in un intervento alla stampa. “Le tecnologie del domani dipendono dal mantenimento dei mercati di chip competitivi e all’avanguardia. L’accordo proposto distorcerebbe gli incentivi di Arm sui mercati dei chip e permetterebbe all’impresa congiunta di minare ingiustamente i rivali di Nvidia. La causa della FTC dovrebbe inviare un forte segnale sul fatto che agiremo in modo aggressivo per proteggere i nostri mercati delle infrastrutture critiche dalle fusioni verticali illegali che hanno effetti di vasta portata e dannosi sulle innovazioni future.”

Il reclamo della FTC rileva che Nvidia utilizza già prodotti basati su Arm per diverse aree, tra cui sistemi di driver avanzati di alto livello per veicoli, CPU basate su Arm per il cloud computing e DPU Smartnics (prodotti di rete utilizzati nei datacenter). La preoccupazione è che acquisendo Arm, Nvidia otterrebbe un vantaggio sleale su tali mercati.

FTC
Nvidia e Arm uniti: il pericolo è alle porte?

Inoltre, l’FTC sostiene che Nvidia otterrebbe l’accesso a informazioni sensibili dai licenziatari di Arm che sono già in concorrenza con Nvidia, oltre a disincentivare Arm dal lavorare a nuovi prodotti e design che sarebbero in conflitto con gli interessi propri di Nvidia poiché andrebbero direttamente a vantaggio dei concorrenti sul mercato.

Da parte sua, Nvidia ha promesso che avrebbe mantenuto l’attuale modello di licenza aperta di Arm, che vede l’azienda fornire i suoi progetti ad una lunghissima lista di aziende, tra cui Apple, Qualcomm, Samsung, Amazon, e altre. Il CEO di Nvidia Jensen Huang ha scritto all’epoca in un editoriale del Financial Times che poteva “affermare inequivocabilmente che Nvidia manterrà il modello di licenza aperta di Arm. Non abbiamo alcuna intenzione di spegnere l’acceleratore o negare la fornitura di Arm agli altri mercati.

Sebbene le intenzioni di Nvidia sembrino essere delle migliori, è anche vero che negli anni gli accordi possono cambiare e gli obiettivi mutare: se non fermata, Nvidia diventerà il nuovo leader di mercato con forti atteggiamenti da monopolio. Di certo una sconfitta per il mercato libero.

 

Fonte: TheVerge

 

Leggi anche:

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa

h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }