iPhone 12 mini: un’occhiata alle caratteristiche

iPhone 12 mini: un’occhiata alle caratteristiche

Come già ampiamente indicato da un nostro articolo, Apple ha ufficialmente aperto i preordini per i suoi iPhone 12 Mini (e iPhone 12 Max), attesi sul mercato il 13 Novembre 2020.

LiPhone 12 Mini è destinato esattamente a tutte quelle persone che amano Apple ma che desiderano un prodotto fatto esattamente “su misura”, perché è di misure che parliamo.

L’iPhone mini è il 20% più piccolo e il 18% più leggero rispetto l’iPhone 12 ed è grande la metà dell’iPhone 11. Si tratta di un cellulare creato appositamente per essere più maneggevole, caratteristica espressa anche dall’assenza del pulsante “Home” che indica l’intenzione degli sviluppatori di creare uno schermo che possa ospitare più contenuti.

L’esperienza di typing di questo nuovo iphone è sicuramente superiore al feeling provato con lo schermo di 4.0” della prima generazione SE, e sicuramente una spanna sopra agli schermi 4.7” dell’ultimo iPhone SE poiché lo schermo è della stessa larghezza ma è più alto, sembrando più piccolo: un trucco che sembra reggere perfettamente. Questa dimensione addizionale, soprattutto per la spacebar libera del tasto emoji e voce (intercambiabili), migliora di molto l’esperienza complessiva.

Parlando in termini di resa grafica, il nuovo iPhone restituisce un’esperienza decisamente straordinaria, poiché riduce di “appena” 0.96 la risoluzione originale di 2340×1080. L’iPhone 12 mini ha una risoluzione di 476ppi in uno schermo però più piccolo rispetto iPhone 12, che è clockato a 460ppi. La maggior parte delle app risulta perfettamente godibile, con piccole eccezioni in quegli sviluppatori che hanno preferito non rendere adattabile il design sulla base della dimensione dello schermo.

Facendo un paragone con altri modelli di iPhone, questo risulta essere un perfetto equilibrio rispetto l’antenato 4S che era troppo pesante e l’iPhone 5 che sembrava leggero come aria: l’iPhone 12 Mini rimanda una sicurezza senza precedenti.

Condivide ovviamente caratteristiche di tutti i suoi predecessori, ma rimanda l’idea di un’integrità nuova  e sorprendente.

 

Per quanto riguarda le performance, iPhone non delude neanche in questa situazione. Sebbene sembri che sia la gestione temperatura che quella di carica siano state in qualche modo minimizzate da iPhone in questa nuova versione, i benchmark sono abbastanza equilibrati. È altrettanto impossibile vedere differenze tra l’iPhone 12 mini e qualsiasi altro iPhone 12.

Questa versione più leggera ha 4GB di Ram, come l’iPhone 12. L’iPhone 12 Pro e l’iPhone 12 Pro Max ne hanno 6. Queste caratteristiche rendono la fruizione di Safari più difficoltosa, soprattutto quando avviato in background.

La fotocamera invece conserva le stesse caratteristiche di iPhone 12, dunque una buona camera ma non eccezionale, soprattutto se si è fan di fotografie scattate di notte o in condizioni di scarsa luce. Se si è principalmente interessati dunque alla fotografia, questo potrebbe essere uno dei fattori decisivi. Con questo nuovo smartphone sarà possibile girare video a 4k in 30 fps Dolby Vision, un compromesso ai 60fps della versione Max.

Stando alle dichiarazioni di Apple, la batteria dell’iPhone 12 mini è migliore rispetto quella dell’iPhone SE da 4.7”. In media si può sopravvivere un’intera giornata senza troppi problemi, con una percentuale di batteria non troppo dissimile da quella di iPhone 12.

Essendo lo smartphone di dimensioni molto contenute, lo scompartimento della batteria è più piccolo ed il processore è stato adattato in tal senso. La ricarica dell’iPhone 12 mini è tarata a 12W su un caricatore MagSafe su un brick di 20W, rispetto ai 15W pieni poiché la batteria più piccola comunque consente di ottenere lo stesso risultato di carica dell’iPhone 12 e la stessa velocità, tutto a scapito di un surriscaldamento che è quasi obbligatorio in questi modelli più piccoli.

Se iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max sono i migliori device per quanto riguarda la fotocamera e il design non troppo invadente, è il caso di trarre le dovute conclusioni per la controparte mini.

L’iPhone 12 Pro è il migliore nel compartimento camera poiché sfrutta quello del 12 Pro Max che al momento ha il miglior sensore in assoluto della famiglia Apple. Se volessimo fare un paragone, l’iPhone 12 è stato direttamente trasferito nella realizzazione dell’iPhone 12 Mini, a tal punto che effettivamente i due cellulari possano essere considerati quasi due cloni, ma con display di diversa dimensione.

L’iPhone 12 Mini è senza ombra di dubbio uno dei migliori acquisti sia in termini di qualità che di prezzo nella lineup del 2020 di Apple.

Nella scelta finale, se si necessita di uno smartphone ergonomico e dallo schermo più piccolo è ovvio puntare ad iPhone 12 mini.

Alcuni consigli: se lo smartphone è l’unica fotocamera che si possiede, è normale puntare all’iPhone 12 Pro o al Pro Max se si desiderano performance da capogiro. Ma se la necessità di fare foto è minore, iPhone 12 Mini rappresenta il giusto compromesso di qualità di cui tutti avevamo bisogno.

One thought on “iPhone 12 mini: un’occhiata alle caratteristiche

Rispondi