Huawei P20 sarà meglio di iPhone X. E per il futuro…

Huawei P20 sarà meglio di iPhone X. E per il futuro…

Huawei ha scelto di esser presente al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, nel tentativo evidentissimo di rinvigorire il segmento tablet e dei convertibili. Sul fronte smartphone non ci sono invece grosse novità, anche perché Huawei P20 sarà presentato ufficialmente in occasione dell’evento stampa programmato a Parigi il prossimo 27 marzo. Eppure, il CEO del gigante di Shenzhen, Richard Yu, non ha perso troppo tempo a scaldare l’attesa ed infiammare l’entusiasmo verso il nuovo top di gamma di Huawei, a tal punto da affermare senza troppi indugi una superiorità netta ed evidente anche nei confronti dell’altrettanto blasonato iPhone X.

E proprio Apple è il principale concorrente che Huawei vuol mettersi dietro. Come evidenziato dal dirigente, la società cinese manterrà fede allo sbandierato obiettivo di scavalcare il produttore di Cupertino entro due anni. Per accondiscendere a ciò sarà importante il contributo di Huawei P20, pronto a migliorare ulteriormente un Mate 10 Pro che ha già saputo conquistare consensi importanti, come documentato tra l’altro nella nostra recensione completa.

Richard Yu non entra nel merito delle caratteristiche del nuovo smartphone Huawei top di gamma, limitandosi a dire che c’è sarà “qualche innovazione molto grande, audace”. Il riferimento va senza indugio al comparto fotografico, che il dirigente ritiene addirittura “molto meglio di tutti gli smartphone attualmente in commercio”. Affermazioni senz’altro roboanti e forse presuntuose, ma che a detta di Yu rispecchiano quel che a conti fatti rappresenterà il fiore all’occhiello del nuovo top di gamma Huawei. “Forse non sono umile, ma la nostra fotocamera sarà migliore. Non è solo un po’ meglio degli altri, ma molto meglio“.

L’attesa continua insomma a crescere a ritmo calzante, nella speranza che i prezzi di listino di Huawei P20 non possano lievitare ulteriormente rispetto alle cifre già toccate dall’apprezzato Mate 10 Pro.

Fonte: Gizmochina