Huawei: il 5G in Svezia è ancora una possibilità

Huawei: il 5G in Svezia è ancora una possibilità

Continua la vicenda di Huawei e il suo potenziale coinvolgimento nei paesi europei per l’adozione della rete 5G.

In questo caso l’argomento di oggi tocca da vicino la Svezia, che in precedenza aveva escluso il colosso cinese dalle procedure di assegnazione per le frequenze 5G.

Il garante svedese delle telecomunicazioni aveva stabilito che nessuno degli operatori avrebbe dovuto impiegare le tecnologie di Huawei e ZTE per la rete di nuova generazione.

La scorsa settimana però Huawei ha presentato un ricorso contro il provvedimento presso il Tribunale amministrativo di Stoccolma, e arrivano le prime interessanti novità, che hanno preso una piega decisamente inaspettata.

Innanzitutto il tribunale ha deciso di rimandare l’avvio delle aste fino a nuova comunicazione. Le normative applicate dal PST non entreranno in vigore e tra queste vi era proprio l’impossibilità di utilizzare le apparecchiature di rete di Huawei. Non parliamo affatto di una decisione tassativa che quindi vedrà il coinvolgimento di Huawei per il 5G in Svezia, ma solo una temporanea sospensione fino a quando non sarà presa una decisione definitiva.

Huawei dal canto suo ha già confermato che intende collaborare con le autorità svedesi, nella speranza di siglare un potenziale accordo favorevole a entrambe le parti.

Fonte

Rispondi