Google Pixel 3 XL, specifiche tecniche ufficiali da una recensione russa

Google Pixel 3 XL, specifiche tecniche ufficiali da una recensione russa

Sebbene le notizie in rete circa il Google Pixel 3 XL, prossimo top di gamma di mamma Google, abbiano già snocciolato le questioni tecniche, indicando a grandi linee le sue caratteristiche hardware, arriva dalla Russia, in particolare dal noto sito Mobile Review, una recensione completa del modello in questione.

La prima cosa che sottolineiamo e che lo stesso autore ha voluto specificare, è che il Google Pixel 3 XL in suo possesso è una versione Alpha, anche se non dovrebbe essere tanto differente dalla versione finale.  La prima cosa che balza all’occhio e che potete vedere voi stessi nell’immagine in anteprima, è il generoso Notch anteriore che, nonostante ci sia la possibilità di nascondere via software, è davvero enorme, ci sarebbe piaciuto sicuramente di più un notch in stile Oppo F9, ovvero molto più compatto.

Google Pixel 3 XL
Google Pixel 3 XL

Il posteriore è coperto da una cover in plastica bianca lucida nella parte superiore e ruvida in quella posteriore per far funzionare la ricarica Wireless (che torna sul dispositivo e secondo la recensione è anche veloce). Retro dunque suddiviso con la parte ruvida che ospita il lettore per le impronte digitali e la parte lucida ospita invece la singola fotocamera che non ha nemmeno uno zoom ottico. La recensione riporta alcuni scatti effettuati e messi a confronto con i modelli Huawei P20 Pro e Samsung Galaxy Note 9 che mostrano i limiti che una seconda fotocamera avrebbero diminuito. Qui troverete il confronto

Il cuore del Google Pixel 3 XL mostra lo Snapdragon 845, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, ovviamente non espandibile come da tradizione Google. Un comparto di memoria che troviamo decisamente sotto dotato,considerati i tempi che vedono i concorrenti lanciare dispositivi con memorie interne a partire da 128 GB e anche perché l’assenza di una MicroSD, potrebbe farsi sentire. Il telefono è comunque veloce e tutto funziona bene grazie anche all’ottimizzazione con Android 9 Piesarà disponibile anche con maggiore memoria, ma a che prezzo?

Google Pixel 3 XL
Google Pixel 3 XL

Poche parole sullo schermo OLED che ha una risoluzione QHD e una diagonale di 6.7 pollici (tenendo conto della tacca) e risulta molto definito anche se non c’è abbastanza luminosità rispetto ad altri smartphone, come mostrato con il Galaxy note 9. Per concludere, la batteria: ha una capacità leggermente inferiore rispetto alla seconda generazione, siamo ad un modulo da 3430 mAh con carica rapida e ricarica wireless incluse. La recensione ha stimato un utilizzo giornaliero buono, anche se non eccellente. 

Conclusioni: A noi sembra un leggero miglioramento (e non in tutti i campi) del Google Pixel 2 XL. Nonostante sia un anno che Google sta sviluppando il terminale ci aspettiamo molto di più. Sembra indietro su molti fronti, come se la compagnia non seguisse il mercato. Gli utenti lo seguono eccome e spendere tanti soldi per un modello rivisto leggermente non ha senso.  La cosa strana è che il recensore ha dichiarato che sono stati una dozzina i modelli inviati per capire i giudizi e le reazioni e forse per agire di conseguenza. Ma se così fosse il loro agire di conseguenza è relativo all’anno prossimo? Dove poi per altro usciranno altre tecnologie e saremo daccapo.

Giudizio quindi negativo, per ora, attendiamo la presentazione ufficiale e poi capiremo meglio dove arriverà questo Google Pixel 3 XL. Ma se il buon giorno si vede dal mattino, qui siamo in piena notte.