Google potrebbe investire su LG per i pannelli OLED dei Pixel 2

Google potrebbe investire su LG per i pannelli OLED dei Pixel 2

Voci di corridoio dicono che vi è la remota possibilità che Google abbia intenzione di investire 880 milioni di dollari sui display LG per assicurare dei pannelli OLED ai nuovi Pixel 2.

La conferenza del Google I/O è dietro l’angolo, e non vi è certezza sul fatto che i nuovi smartphone dell’azienda vengano presentati durante l’evento.  Google aveva scelto alcuni partner per la produzione dei propri dispositivi, ma è probabile che le cose cambino in futuro.

I precedenti Nexus sono stati creati da LG e Huawei. Invece, per la produzione della prima serie di Google Pixel è stata scelta HTC come azienda partner. E’ probabile che, stando alle notizie arrivate questa mattina, LG sia vicina ad ottenere l’ennesimo contratto con Google per la produzione della seconda serie di Google Pixel.

L’investimento dell’azienda di Mountain Views, pari a 880 milioni di dollari, permetterebbe ad LG di produrre pannelli OLED a sufficienza per i prossimi Pixel. Se l’azienda sud coreana dovesse accettare il contratto con Google, quest’ultima potrebbe aumentare la dimensione degli investimenti per la fornitura.

Per la prima generazione di Pixel l’azienda aveva richiesto a Samsung sei display AMOLED, ma sembra che stavolta non voglia rivolgersi di nuovo a quest’ultima. Questa decisione potrebbe essere dovuta al fatto che vi è in ballo un accordo tra Apple e Samsung di quasi 70 milioni di display OLED per la produzione dei display del futuro iPhone 8.

Sicuramente al più presto avremo delle informazioni certe circa la decisione che prenderà LG per questo accordo. Google ha poco tempo, e bisognerà capire se questi nuovi Pixel 2 potranno essere presentati durante l’evento dell’anno oppure dovranno attendere ancora un pò.