Google Foto supporta ora le foto in movimento

Google Foto supporta ora le foto in movimento

Google Foto da oggi supporta anche la visualizzazione e la condivisione delle foto in movimento su più piattaforme, rendendo più semplice che mai la visione dei contenuti creati. Secondo un tweet del profilo ufficiale di Google Photos, le piattaforme Android, web e iOS memorizzeranno adesso tutte le foto in movimento create dai diversi dispositivi permettendo inoltre di visualizzarle e condividerle con altri.

La “Live Photo” è stata una caratteristica introdotta da Apple alcuni anni fa che permette al dispositivo di creare un breve video prima e dopo lo scatto di una foto. I contenuti sembrano essere delle normali foto ma, con la pressione del 3D Touch è possibile renderle animate visualizzando i diversi fotogrammi catturati. Per molto tempo è stata una funzione esclusiva di iOS, successivamente però anche Facebook ne ha abilitato il supporto per la visione (limitata però soltanto ad iPhone ed iPad).

Adesso che BigG ha introdotto il Motion Pictures con i nuovi Pixel 2 e Pixel 2 XL, l’azienda ha deciso di aggiornare la piattaforma Google Foto per poter introdurre la funzione all’interno del grande cloud utilizzato da miliardi di utenti. Per differenziarsi dalla società concorrente, il motore di ricerca ha deciso di inserire il supporto sia per le Motion Pictures che per le Live Photos.

Quindi, se avete un iPhone ed utilizzate da tempo l’applicazione di Google per archiviare i vostri contenuti multimediali, sappiate che da oggi potrete anche salvare le foto in movimento e condividerle con utenti Android o renderle visualizzabili anche dal browser del vostro PC. Lo stesso concetto, ovviamente, vale per gli utenti che decideranno di acquistare il nuovo Pixel 2 XL che arriverà in Italia.

Vi ricordiamo che è possibile scaricare o aggiornare l’applicazione Google Foto attraverso il Play Store o da AppStore. Di seguito trovate i link diretti alle due piattaforme: