Come recuperare dati da chiavetta USB formattata?

In quanti ci siamo ritrovati ad usare una memoria USB per conservare foto, musica o per avere documenti in digitale sempre con noi? Come accade anche per gli Hard Disk esterni e altre forme di memoria, può anche capitare che sia necessario formattare la chiavetta USB. Vuoi per un danno dovuto ad una caduta, per un uso errato della chiave USB flash o per un virus, potrebbe risultare indispensabile recuperare lo strumento con un reset a dati di fabbrica.

Ma cosa è una chiavetta USB, come funziona e in che modo è possibile recuperare i suoi dati in seguito ad una formattazione?

Cosa è e Come funziona una chiavetta USB?

Una memoria esterna con collegamento USB salva i dati in una memoria Flash. Questa memoria può essere letta attraverso un protocollo noto anche come USB Mass Storage Protocol. Dal momento della sua nascita, nel 2000 circa, il suo successo non ha fatto che aumentare e la ragione è semplice: ha sostituito gli antiquati e obsoleti floppy disk.

Al contrario delle memorie magnetiche che in media riuscivano a sostenere non più di 2MB nell’unità, le chiavette USB riescono a immagazzinare dati in GB e oggi supportano finanche 1 TB di memoria, sebbene in genere siano più frequenti quelle spaziano tra i 16 e i 256 GB.

La memoria USB è semplice da usare e per funzionare basta collegarla attraverso una qualsiasi porta USB di un computer. Una volta connessa, il PC individuerà l’unità esterna e valuterà se è affidabile. Registrata la memoria, in genere si apre una finestra in automatico in cui potranno essere consultati eventuali file già presenti. Oppure, potrai essere tu stesso a caricare la chiavetta USB con i dati che desideri salvare.

Per copiare i dati non serve altro che trascinare un file salvato sul PC nella cartella della chiave USB. Non diversamente da come faresti per caricare un file o una cartella sul Drive ad esempio. Quando l’operazione sarà completata, potrai recarti in basso a destra nella barra degli strumenti e cercare il dispositivo da espellere. Cliccando sul dispositivo basterà selezionare Espelli unità USB. A questo punto, potrai anche estrarre la chiavetta USB dal PC.

Come formattare una chiavetta USB?

Formattare una chiave USB è semplice. Nel caso avessi un MacOS, potrai usare il servizio di Utility Disco. Per utilizzarlo, clicca sull’icona a forma di razzo nel Dock, collega la chiavetta USB che vuoi formattare e seleziona l’unità esterna dalla barra laterale che compare sulla sinistra. A questo punto dovrai scegliere il comando: Inizializza.

Arrivati qui, vai sulla voce Formato e seleziona il tipo di file system da usare. Scegli se utilizzare lo Schema: Mappa partizione GUID, se il tipo di file è di Apple. Mentre, usa il Master Boot Record per il restante tipo di file. Definisci il nome della chiavetta USB e fai partire la formattazione con la voce Inizializza.

Il processo è irreversibile, quindi attenzione prima di procedere con la formattazione. Lo stesso vale anche se l’operazione è eseguita da Windows, anche se più rapida. Infatti, accedendo dall’ Esplora File a Questo PC, potrai trovare la memoria USB e con un semplice clic destro con il mouse, selezionando la voce Formatta, avvierai il processo.

In genere, il processo di formattazione della chiavetta USB impiega pochi minuti per completarsi e la memoria può essere riutilizzata come nuova immediatamente.

Come recuperare dati da chiavetta USB formattata?

Quando una chiavetta USB è stata formatta, è ancora possibile recuperare i suoi dati se si fa uso di un software ad hoc. Tenorshare 4DDiG data recovery è un programma che consente di ripristinare e recuperare i dati da una chiavetta USB o qualsiasi memoria esterna e dispositivo che sia munito di una memoria. Tre le altre funzioni del software vi è quella di recupero delle partizioni perse di un file, ma anche di ripristino di centinaia di tipologie di dati da dispositivi esterni in panne o danneggiati, PC in crash e fotocamere.

Tenorshare 4DDiG ti permette di effettuare un numero illimitato di scansioni per verificare che i tuoi file siano effettivamente sulla chiavetta USB formattata. Potrai aspettare che la scansione giunga al termine o interrompere tu stesso la ricerca se il file desiderato comparisse nel mentre.

Il programma, una volta terminata l’operazione, ti mostrerà l’insieme dei file presenti sul dispositivo e che per una ragione o l’altra non sono più accessibili. L’anteprima dei dati è un servizio gratuito che precede l’ultimo step, ossia il recupero dei dati dalla chiavetta USB. Per comprendere meglio come è possibile recuperare i file da una memoria USB formattata è bene seguire questi passi:

  • Passo 1: Scarica Tenorshare 4DDiG sul PC (disponibile per MacOS e Windows)
  • Passo 2: Esegui il software
  • Passo 3: Seleziona la chiavetta USB formattata

  • Passo 4: Scegli la tipologia di dati da scansionare

  • Passo 5: Avvia la scansione

Il programma inizierà a scansionare la memoria del dispositivo per cercare i dati smarriti. Una volta trovato il file, potrai finalmente passare alla fase del recupero vero e proprio. Seleziona i dati di tuo interesse e spunta i box posti alla sinistra di ogni file. Alla fine clicca su Recupero e indica la posizione del computer dove vuoi che venga collocato il file recuperato.

Lo strumento di data recovery è disponibile in versione gratuita, garantendo scansione e anteprima del PC e di dispositivi esterni. Ma per finalizzare le operazioni di recupero, dovrai scegliere tra un piano mensile Personale e uno Business.

L’abbonamento business permette di ripristinare o recuperare un numero di file nettamente superiore e senza alcun limite. È infatti ideale per imprese o professionisti in ambito tecnico che possono sfruttare le funzionalità del software al massimo del suo potenziale.

Ricorda inoltre che Tenorshare 4DDiG ha il più alto tasso di successo nel recupero di dati e se al primo tentativo non dovesse mostrare i risultati sperati, esegui nuovamente l’operazione con una scansione profonda.

Questa è una scansione più efficace che analizza anche i dati più stratificati o che con una prima scansione superficiale potrebbero non emergere. In genere, con quest’ultima carta da giocare il successo è assicurato.

Vantaggi di Tenorshare 4DDiG, perché sceglierlo?

Il software Tenorshare 4DDiG è la soluzione a tutti i problemi di smarrimento file, danneggiamento dispositivi e crash del computer. Uno strumento che opera a 360 gradi per recuperare dati da dispositivi formattati o danneggiati come chiavetta USB, Hard Disk interno ed esterno, memorie di videocamere e fotocamere, così come schede SD e unità interne danneggiate.

Bisogna inoltre considerare che questo strumento di recovery data è imbattibile anche sul fronte del recupero di dati eliminati. Infatti, tra le opzioni a disposizione, potrai scegliere anche il ripristino di file cancellati dal PC.

Il prodotto in questione è semplice da usare, possiede una grafica intuitiva e permette a qualsiasi utente, anche ai meno esperti, di portare a termine qualunque operazione in maniera rapida ed efficace. I tuoi file non saranno più a rischio e di sicuro potrai tirare un bel sospiro di sollievo quando e se si dovesse verificare, malauguratamente, che un crash improvviso, un virus o un danno di qualsiasi natura faccia perdere i dati contenuti nella memoria dei tuoi dispositivi.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa