Come disabilitare il tasto Bixby su Galaxy S9 e S9+

Come disabilitare il tasto Bixby su Galaxy S9 e S9+

Bixby è uno dei tanti servizi che gravitano attorno ai nuovi Galaxy S9 e S9+ e rappresenta, nello specifico, l’offensiva di Samsung alle controparti targate Apple, Amazon e Google. Inaugurato all’interno dei modelli di punta di generazione precedente, si tratta sostanzialmente di un vero e proprio assistente intelligente dotato di accesso a funzioni e impostazioni approfondite dello smartphone, contornato per l’occasione da un tasto ad-hoc posto sul lato sinistro, sotto i pulsanti del volume.

La proposta è senz’altro interessante anche se non priva di lacune e, nel nostro territorio, non pienamente eseguibile, complice l’assenza – almeno momentanea, in attesa dei prossimi mesi, forse decisivi – del supporto alla lingua italiana. In passato erano già diversi gli utenti che avevano deciso di disattivare il tasto Bixby su Galaxy S8 e, alla luce del debutto dei modelli di nuova generazione, riproponiamo qui di seguito i passaggi necessari per compiere una analoga operazione sui nuovi Galaxy S9 e S9+, che già da qualche ora sono stati recapitati ai primi acquirenti dopo la conclusione dei pre-ordini.

  1. Scorrete a sinistra sulla schermata principale per accedere al pannello Home di Bixby. Premete l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra per accedere alle impostazioni, quindi assicuratevi che il primo settaggio sia impostato su spento.
  2. Restate sulla stessa pagina e toccate il pulsante del menu a tre punti per accedere nuovamente alle impostazioni (quarta categoria). Da qui, sotto la sezione Voce, dovrete mantenere disattivata l’opzione Bixby Voice, anche perché non c’è ancora il supporto alla lingua italiana
  3. Selezionate il campo Bixby Key, quindi scegliete la voce “Nessuna azione quando viene premuto il pulsante”

I passaggi riproposti in alto permettono di disattivare il tasto Bixby su Galaxy S9 e S9+, evitando conseguentemente che l’assistente intelligente di Samsung possa partire in modo accidentale. La speranza adesso è che arrivi presto il supporto alla lingua italiana, così da potenziare ulteriormente un servizio al quale il gigante di Seoul sembra comunque credere.

FONTE: PhoneArena