Atari VCS: la retro console su base Linux arriva finalmente sul mercato

Atari VCS: la retro console su base Linux arriva finalmente sul mercato

Atari VCS, la retro console che in questi ultimi anni è stata al centro di diversi dibattiti, ha fatto finalmente capolino sul mercato americano.

La console è disponibile sul sito ufficiale di Atari oppure presso Best Buy e Micro Center.

Atari VCS pur trattandosi richiamando il design di una console, in realtà si potrebbe definire un vero e proprio mini-PC, con un sistema operativo Atari Custom Linux OS (Debian Based), con un processore AMD Raven Ridge 2 e una GPU Ryzen affiancato da 8GB di RAM di tipo DDR4, con la possibilità di aggiornarla. Lo spazio di archiviazione dedicato invece è da 32GB di storage eMMC, ma è presente anche uno slot interno per SSD M.2, supporto alla connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n dual band, Bluetooth 4.0, porta HDMI 2.0 con supporto HDCP 2.2.

Questa sua ambivalenza permette alla console di funzionare come tale, oppure come ottimo media center con supporto alle applicazioni streaming e l’emulazione. La console inoltre può anche utilizzare altre applicazioni da PC Desktop, come Steam, dunque nei limiti dell’hardware sotto la scocca è possibile accedere anche al catalogo della piattaforma di Valve.

Il sistema operativo base Oynx, venduto a 299,99 dollari, o il bundle “all-in” Black Walnut da 399,99 dollari con un “Classic joystick” e un gamepad “Modern controller”, accessori wireless che sono venduti separatamente a 59,99 dollari. Su sito sono in vendita anche dei cappellini da baseball con speaker stereo Bluetooth integrati, proposti a 129,99 dollari in tre varianti.

Dal punto di vista della vendita, Atari propone diversi bundle: abbiamo il modello base con il sistema base Oynx, venduto a 299,99 dollari, oppure il bundle “all-in” Black Walnut che al prezzo di 399,99 dollari incluse il “Classic joystick”, il “Modern controller”, e vari accessori wireless venduti separatamente.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.