Apple: il suo primo visore VR sarà costoso, ma elegante

Apple: il suo primo visore VR sarà costoso, ma elegante

Da tempo si rumoreggia che Apple sia al lavoro su un visore per la realtà virtuale e con il recente report pubblicato da Bloomberg le voci si intensificano ulteriormente grazie a nuovi dettagli su questo fantomatico progetto.

Il giornalista Mark Gurman afferma nel suo articolo che il visore della realtà virtuale di Apple manterrà gli stilemi classici dei prodotti della casa di Cupertino: si parla di un prezzo elevato dovuto anche alle solite finezze estetiche, con una parte in tessuto a ricoprire la scocca esterna riducendone il peso, con addirittura delle ventole di raffreddamento (una scelta quanto mai insolita per Apple).

Il device potrebbe arrivare sul mercato già il prossimo anno e andrà a competere con i visore di Oculus, con il suo punto di forza rappresentato proprio dall’indipendenza: niente cavi o fili, tutto sarà gestito dal visore come avviene con la gamma Quest. Sotto la scocca sarà presente una batteria integrata con un processore nuovo di zecca, descritto come tra i più potenti che siano mai stati prodotti in casa Apple. Grazie alla presenza di telecamere esterni il visore potrà tracciare i movimenti dell’utente. Punto di forza a quanto pare sarà anche la risoluzione degli schermi, talmente elevata da rendere l’esperienza ancora più coinvolgente rispetto agli attuali visori sul mercato.

Il nome in codice di questi primi prototipi è N301, tuttavia la casa di Cupertino sarebbe alle prese con diverse versioni e valutando varie opzioni.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.