Apple ha venduto più di 40 milioni di iPhone 13 a dicembre

Secondo l’analista di Wedbush Daniel Ives, Apple ha venduto oltre 40 milioni di modelli di iPhone 13 durante il periodo delle vacanze natalizie, un numero record per l’azienda, nonostante la carenza di chip che sta penalizzando il settore tecnologico.

In una nuova nota agli investitori, riportata da MacRumors, Ives ha affermato che la domanda è rimasta forte per l’attuale ciclo di iPhone fino al 2022, con una domanda che ha superato l’offerta di diversi milioni di unità nel trimestre di dicembre, un segnale positivo per Apple poiché i problemi della catena di approvvigionamento dovrebbero iniziare a risolversi solo verso la metà di quest’anno.

“Dopo aver consultato di recente delle fonti della catena di approvvigionamento – è il messaggio di Daniel Ives per gli investitori – abbiamo appurato che la domanda di iPhone durante il mese di dicembre abbia superato l’offerta di circa 12 milioni di unità, il che attesta l’alto livello di domanda di cui Apple potrà beneficiare nel primo e nel secondo trimestre del 2022, quando si prevede che la crisi dei chip allenterà la sua presa sulla catena di approvvigionamento”.

Secondo Ives, la Cina è stata una delle principali fonti di sostentamento per Apple negli ultimi 12 mesi, si tratta di una regione per le vendite di iPhone‌, in particolare in relazione all’aumento della quota di mercato dovuto al “superciclo pluriennale” offerto da iPhone 12 e ‌iPhone 13‌.

Secondo Ives, circa 230 milioni su 975 milioni di utenti iPhone‌ in tutto il mondo non hanno effettuato l’aggiornamento negli ultimi tre anni e mezzo e l’analista ritiene che le continue vendite di smartphone di Apple forniranno vantaggi molto influenti man mano che cresce l’entusiasmo per le tanto attese per il visore della realtà mista di Apple, che dovrebbe essere annunciato in estate.

Fonte

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa