Amazon aumenta i costi dell’abbonamento Prime, in vigore da settembre

Con una email inviata in queste ore agli abbonati, Amazon ha annunciato che a partire dal 15 settembre 2022 il costo di Prime passerà da 36 euro a 49,90 euro all’anno, mentre il mensile passa da 3,99 euro a 4,99 euro.

La motivazione ufficiale di Amazon è dovuta all’inflazione e da “circostanze fuori dal proprio controllo”.

Ecco il messaggio ufficiale che la società sta inviando agli utenti iscritti al servizio:

Grazie per essere iscritto ad Amazon Prime. Ti contattiamo per informarti di una modifica futura al prezzo del tuo abbonamento. A partire dal 15 settembre 2022, il prezzo dell’abbonamento Prime mensile aumenterà da 3,99€ a 4,99€ al mese e il prezzo dell’abbonamento Prime annuale aumenterà da 36,00€ a 49,90€ all’anno. La nuova tariffa si applicherà ai rinnovi a partire dal 15 settembre 2022 incluso. Puoi verificare la tua prossima data di rinnovo, modificare o cancellare il tuo abbonamento visitando il tuo account. Questa modifica è realizzata sulla base di, e in conformità con, la Clausola 5 dei Termini e Condizioni Amazon Prime. Le ragioni di questa modifica sono relative a un aumento generale e sostanziale dei costi complessivi dovuti all’inflazione, che incide sui costi specifici del servizio Amazon Prime in Italia e si basano su circostanze esterne, fuori dal nostro controllo. Continuiamo ad impegnarci per migliorare il servizio di Amazon Prime per i nostri clienti. È la prima volta che modifichiamo il prezzo di Prime in Italia dal 2018. Nel frattempo, abbiamo ampliato la selezione di prodotti disponibili con consegna Prime veloce illimitata, senza costi aggiuntivi; abbiamo attivato e migliorato la consegna di generi alimentari con Amazon Fresh; e abbiamo aggiunto sempre più intrattenimento digitale di qualità, come serie TV, film, musica, giochi e libri. In particolare, Prime Video ha ampliato la raccolta di serie e film Amazon Originals e ha attivato l’accesso allo sport dal vivo, come la UEFA Champions League. Cordiali saluti, Il tuo team Amazon Prime.

Il Codacons non ci sta e si oppone all’aumento

Nelle scorse ore il Codacons è intervenuto sulla faccenda rilasciato un comunicato che invita Amazon a fare un passo indietro, definendo il nuovo costo eccessivo, per l’esattezza del 38,6% in più.

A fronte di un’inflazione dell’8% i costi annuali sono aumentati del 38,6%, oltre quattro volte il tasso di crescita dei prezzi al dettaglio, mentre il costo della tariffa mensile sale del 25%. Rincari abnormi che pongono gli utenti in una posizione di evidente svantaggio e sui quali la società deve fare dietrofront“.

il Codacons ha deciso di presentare un’istanza ad Amazon, chiedendo un incontro urgente volto a rivedere la policy tariffaria e collaborare con i consumatori per impedire aumenti eccessivi degli abbonamenti.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa